STATE PER SPOSARVI? ECCO LE CINQUE DOMANDE DA PORVI PRIMA DEL FATIDICO “SI”

State per sposarvi? Siete sicuri della vostra decisione o avete dei dubbi? Qualunque sia la risposta, esistono delle domande che sarebbe meglio porsi prima del fatidico si; prendersi qualche minuto per riflettere potrebbe essere la scelta migliore da fare.

Le cinque domande prima del matrimonio

I difetti, li conoscete tutti?

Probabilmente non sono comparsi ancora tutti, ma esistono dei segnali che fanno presagire il carattere e ciò che potrebbe accadere tra qualche anno, spesso sono cose piccole e insignificanti che però, faranno la differenza. Il disordine, l’incapacità di assumersi responsabilità, la poca elasticità, un legame esagerato con la madre, la pigrizia, la completa insoddisfazione ect. Tutti hanno difetti, la cosa importante è capire i punti del partner da cui siamo distanti e capire se possiamo sopportarli per tutta la vita.

I CONSIGLI DI PAPA FRANCESCO PER UN MATRIMONIO DI SUCCESSO

Da quanto siete insieme ridi di più?

Può essere una domanda scontata, ma la complicità e la capacità di sorridere insieme sono il punto chiave di un rapporto che sarà così in grado di resistere a momenti no della vita. Si tratta di feeling, di quella unione sottile e profonda che lega due persone. E’ la qualità del rapporto, ciò che fa la differenza e che aiuta a rialzarsi in due nei momenti più difficile della vita.

Da quanto siete insieme vedete più amici e persone care intorno?


Una relazione felice ispira amore e benessere tutto intorno, una persone che ci ama fa si che il rapporto diventi più forte solido, c’è voglia di stare insieme e di fare progetti, inventare idee, avere scopi comuni e coltivare amicizie. Un amore costruttivo solitamente aggiunge pace e sorrisi tra gli amici di una vita, famiglia e persone che stimiamo.

PER CHI SI SPOSA ENTRO IL 2015 INCENTIVI FINO A 25MILA EURO DA PARTE DELLA COMUNITA’ EUROPEA, VERO O FALSO?

Come sono i litigi?

Il vero carattere di una persona esce fuori in un litigio, durante la discussione. Se uno dei due è incline a stare zitto senza riuscire a portare avanti le proprie idee, il rapporto sarà squilibrato e fondato su silenzi; il matrimonio per durare ha bisogno di comunicazione, onestà, dialogo e sincerità. Una relazione si basa sulla capacità di esprimersi in libertà.

La persona che state per sposare crede in ciò che siete o vuole cambiarvi?

MAURO E MARTA, LE PRIME NOZZE DOWN IN ITALIA

Ci sono critiche che sono costruttive, che stimolano e migliorano il rapporto e la trasformazione di se stessi verso ciò che si desidera. Esistono però persone che cercano di screditare il partner, rendendolo ridicolo e sminuendone le capacità, i sogni e le passioni. E’ importante pensare al tipo di comunicazione e al rapporto che si sta costruendo con la persona e se questa cerca sempre di supportarci e aiutarci in ciò che vogliamo fare. Nessuno, tranne noi stessi, ha il diritto di cambiarci.

FONTE