Sintomi di fibromialgia grave

La fibromialgia è una condizione medica caratterizzata da dolore muscoloscheletricogeneralizzato che appare o si intensifica quando si preme punti specifici della morfologia del paziente.

Anche se colpisce entrambi i sessi, predomina nelle donne. Approssimativamente, per ogni uomo ci sono 9 donne con la malattia e di solito compaiono tra i 30 ei 35 anni. Oltre al sesso, altri fattori di rischio sono: storia familiare di dolore cronico , sofferenza o hanno sofferto di malattie reumatiche, traumi o malattie infettive. Insieme a questi sintomi, è stato esposto a un elevato stress psicosociale un altro fattore di rischio.

Vi svegliate doloranti al mattino? Potrebbe trattarsi di fibromialgia (cause e rimedi)

Come si sentono le persone con fibromialgia?

Come suggerisce il nome ( fibrosarcoma , fibre, – myo- , muscoli, – algia , dolore), il sintomo principale è il dolore. Spesso, i pazienti di questa condizione esprimono che “fa male tutto”, e cioè che produce una sensazione spiacevole e generalizzata in tutto il corpo.

Questo dolore appare anche progressivamente e di solito è stabile nelle aree in cui appare: gomiti, mani, ginocchia, collo, fianchi …

Apparentemente, l’intensità del dolore varia con i cambiamenti climatici e oscilla nel tempo, essendo più intensa al mattino e alla sera.

Tipi di fibromialgia

Recentemente, è stato condotto uno studio che ha permesso di classificarli prendendo in considerazione le malattie che si verificano con la fibromialgia, basate su tutta la letteratura precedente a questo proposito.

Se soffri di fibromialgia non dovresti mangiare questi cibi

Secondo questa classificazione, ci sono quattro tipi:

Idiopatico (tipo I).

Questo gruppo presenta un alto livello di dolore, ma un normale profilo psicopatologico e cognitivo. Inoltre, non vi sono altre malattie correlate ai sintomi o che influenzano in modo significativo la vita del paziente.
Moderato o associato a una malattia cronica (tipo II).

In questo caso, è correlato a una malattia sistemica o a una sindrome da dolore regionale. Sebbene ci siano alcune limitazioni, con un trattamento adeguato e conducendo una vita sana, la qualità della vita non è influenzata.
Grave e secondaria a una malattia psichiatrica (tipo III).

È il tipo più serio e l’aspetto della fibromialgia è associato a una precedente condizione psichiatrica.
Simulato.

43 segni legati alla fibromialgia che dovresti assolutamente conoscere

La persona crede di avere fibromialgia, consciamente o inconsciamente, e potrebbe perfino svilupparla.

Grave fibromialgia
Come già indicato, la fibromialgia grave è quella che appare correlata a una precedente malattia psichiatrica. È il tipo più serio, dal momento che può impedirgli di svolgere la sua vita personale o lavorativa normalmente. Infatti, nei casi più gravi è possibile ottenere l’Absolute Permanent Disability (IPA).

A parte la sintomatologia generale, tra i sintomi della fibromialgia grave c’è un grande squilibrio psicologico. I pazienti mostrano alterazioni nel dominio psicosociale (alti valori di depressione e ansia) e dissociazione negli aspetti cognitivo-comportamentali (alto grado di catastrofe e basso autocontrollo del dolore).

In questo caso si raccomanda che l’approccio della fibromialgia grave sia principalmente attraverso unità di salute mentale.

Caratteristiche e sintomi della fibromialgia grave
Tra le caratteristiche psicologiche comuni ci sono: scarse risorse per far fronte allo stress, profilo esigente prima delle difficoltà, personalità riservata, inibizione della rabbia, ruminazioni, mancanza di fiducia, bassa autostima, tra gli altri.

D’altra parte, tendono a mostrare tratti di personalità che sono più evitanti, dipendenti, ossessivi, paranoici e limitati rispetto alla popolazione generale. Tuttavia, contrariamente all’opinione popolare, presentano meno caratteristiche istrioniche e narcisistiche.

Suggerimenti per dormire meglio se soffri di fibromialgia

Tuttavia, i diversi tipi di fibromialgia sono un modo di concettualizzare la malattia. Generalmente, mostreranno sintomi che corrispondono a tipi diversi. Pertanto, è necessario fare una buona diagnosi differenziale per scegliere il trattamento migliore.