DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 29, 2021

Alessandro Giordano

Singhiozzo: perché viene e quali rimedi adottare

Il singhiozzo è uno spasmo del diaframma che, contraendosi involontariamente, provoca un’ispirazione improvvisa dell’aria e il caratteristico suono prodotto dalle corde vocali (hic).

Vediamo quali sono le cause del singhiozzo e i rimedi per farlo passare.

Le cause del singhiozzo

Pubblicità

I motivi che determinano l’insorgenza del singhiozzo sono numerosi e possono essere di natura fisiologica o psicologica.

I disturbi di irritazione, infatti, riguardano i nervi che collegano il cervello al diaframma: ecco perché lo stress può causare il singhiozzo.

Tra le cause più comuni riscontriamo:

. l’ingestione troppo veloce di cibo e bevande,

. l’inspirazione di aria durante la masticazione,

. la stimolazione della mucosa gastrica (ad esempio con l’abuso di alcol)

. i repentini sbalzi  di temperatura.

I rimedi contro il singhiozzo

Generalmente si ricorre a rimedi molto semplici per far passare il singhiozzo: ad esempio, distrarre la persona  in modo da ridurre lo spasmo del diaframma, oppure esercitare una compressione sugli occhi in modo da favorire l’aumento della pressione del sangue o ancora ingerire un cucchiaino di zucchero e limone.

Secondo alcuni esperti trattenere il respiro è un rimedio molto efficace in quanto favorirebbe l’aumento di anidride carbonica nei polmoni, facilitando il rilassamento del diaframma, anche se non ci sono prove scientifiche in merito.

Esistono, però casi, più gravi in cui il singhiozzo può perdurare, in seguito all’irritazione dei cosiddetti nervi frenici responsabili della contrazione del diaframma. Queste situazioni richiedono l’intervento del medico che prescriverà dei calmanti per alleviare il disturbo e, successivamente, individuare la causa principale dell’irritazione.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram