DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Dicembre 29, 2020

Redazione DonnaWeb

Morto Pierre Cardin, lutto nel mondo della moda

Si è spento nell'ospedale americano di Neuilly, aveva 98 anni, il grande stilista e icona della moda di tutti i tempi, Pierre Cardin (Pietro Costante Cardin come nome di battesimo), era nato a Sant'Andrea di Barbarana nel 1922, ma solo due anni dopo si spostò in Francia con la sua famiglia, durante l'avvento del fascismo in Italia.

Rivoluzionario nel campo della moda

Il pionere del prêt-à-porter ricordato per aver letteralmente innovato la moda, il suo stile avanguardistico lo ha portato al successo, al punto da diventare un punto di riferimento per molte persone illustre dell'epoca, ha vestito i Beatles, ha sdoganato l'unisex e ha introdotto nel campo della moda maschile e femminile estro e fantasia, in contrasto con lo stile britannico. Insieme a Paco Rabanne e André Courrèges, è stato il creatore della moda futurista.

All’età di 17 anni lavora in un negozio da uomo come sarto. E’ il suo primissimo impiego. Nel giro di pochi anni il suo talento lo porta poi a farsi le ossa da Paquin, una casa di moda parigina, dove disegna costumi.

Pubblicità

Il suo successo inizia nel 1953, dopo aver fondato 3 anni prima la sua casa di moda a Parigi fino a creare la prima collezione prêt-à-porter per le donne nel 1959.

Il suo pensiero sulla moda era ben chiaro, lui stesso diceva:

“Per me l'abito è un'opera d'arte. Chi lo indossa diventa una scultura, anche se il fisico ha qualche imperfezione. Conta solo il vestito. Il corpo è un liquido che prende la forma del vaso”

Nel 1971 apre a Parigi L'Espace Pierre Cardin che comprende un teatro, un ristorante, una galleria d'arte e uno studio di creazione di arredamento e diventa anche il luogo preferito per le sue sfilate. Nel 1981 acquista la catena di ristoranti Maxim's e in breve apre a New York, Londra e Pechino.

Nel corso della sua carriera, ha ottenuto numerosi riconoscimenti nel campo della moda e non solo, nel 1976 ha ricevuto la nomina di Commendatore dell'Ordine del Merito della Repubblica Italiana, nel 1983 la nomina di Commendatore della Legion d'Onore e nel 1991 venne nominato come ambasciatore dell'unesco. 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram