Impara a conoscere i primissimi sintomi di un ictus

L’ictus si verifica quando l’apporto di sangue a una parte del cervello viene interrotto. Identificare i sintomi dell’ictus può salvare la vita di qualcuno.

L’apporto di sangue è essenziale per portare ossigeno al cervello e permettere che funzioni. Quando si verifica un ictus, il cervello smette di ricevere l’ossigeno di cui ha bisogno e alcune cellule della parte danneggiata muoiono.

I sintomi iniziano in modo molto discreto, impiegano giorni, ma si notano se presti attenzione. L’interruzione del flusso di sangue può verificarsi per due motivi: un blocco nei vasi sanguigni, che è ictus ischemico, o sanguinamento, che è ictus emorragico.

Essa rileva che nelle donne i sintomi possono essere più difficili da rilevare che negli uomini, per cui v’è un maggiore rischio di morte per le donne.

1. Improvvisa difficoltà nel vedere

Di tanto in tanto, possono comparire punti nella visione, così come la perdita parziale o totale della vista.

2. Svenimento

Di solito, prima di svenire, una persona avverte mancanza di respiro, aumento della pressione sanguigna e difficoltà nel muoversi.

3. Dolore e difficoltà a muovere un lato del viso

Uno dei sintomi dell’ictus più conosciuti è la paralisi di un lato del viso, oltre alla difficoltà di parlare, sorridere o battere le palpebre, accompagnato o meno dal dolore.

4. Difficoltà nel parlare

Allo stesso tempo non sarai in grado di muovere normalmente i muscoli del viso e la lingua, il tuo discorso sarà trascinato e potresti non capire ciò che ti viene detto. Devi essere paziente e prestare la massima attenzione alla persona che sta cercando di comunicare.

5. Difficoltà a camminare

Proprio come avviene la difficoltà di muovere il volto, questo stesso sintomo si estende a una delle braccia o alle gambe, il che può far camminare la persona senza equilibrio e senza forza. Idealmente siediti in attesa di aiuto.

9 sintomi legati all’ ictus di cui le donne dovrebbero essere a conoscenza

6. Stanchezza senza una ragione apparente

Questa stanchezza può apparire da un giorno all’altro ed essere inizialmente ignorata. Se la persona non ha motivo di sentirsi così stanca e assonnata, è bene prestare attenzione, potrebbe essere un segno.

7. Mal di testa


Da un momento all’altro, si avverte un forte dolore e può essere scambiato per un’emicrania perché di solito è accompagnata da nausea e vomito a causa della sua intensità.

8. Dolore al petto

I dolori al petto sono sempre un segnale di avvertimento e possono essere accompagnati da arresto cardiorespiratorio. Se trovi che la persona sta singhiozzando, è più probabile che sia un ictus.

9. La perdita dei propri sensi

La persona che soffre di un ictus perde la coordinazione motoria e la nozione di spazio, pur essendo senza equilibrio. Potresti soffrire una caduta e andartene da un minuto all’altro. Questo sintomo indica che l’area del cervello responsabile del coordinamento è influenzata dalla mancanza di ossigeno.

24 ore prima di avere un ictus il corpo ti avviserà con questi segnali: non sottovalutarli

10. Breve perdita di coscienza

Per alcuni momenti la persona colpita dall’ictus può svenire, perdere conoscenza, diventare confusa o addirittura convulsa. Non lasciare mai una persona sola se si presenta uno di questi sintomi.

Alcuni di questi sintomi possono manifestarsi per alcuni giorni ed essere ignorati mentre passano e la persona crede che sia un fatto isolato. Idealmente, dovresti vedere un medico per i test.

Fattori di rischio per ictus

sintomi di fattori di rischio avc
Credito: Freepik

Anche se un ictus può verificarsi in uomini e donne di qualsiasi età, il gruppo di rischio che è più incline a soffrire di questo problema è le persone che soffrono di:

  • alcolismo;
  • Colesterolo alto;
  • diabete;
  • Malattie cardiache;
  • lo stress;
  • sovrappeso;
  • stile di vita sedentario;
  • pressione alta;
  • Fumo.

Come agire sui sintomi di un ictus?

Se noti che una persona ha uno o più sintomi, chiedi loro di sorridere e di dire il loro nome per osservare i movimenti del viso e della lingua. In caso di ictus, un lato della bocca rimarrà bloccato.

Chiedi anche che alzi le braccia. In un colpo, la persona non sarà in grado di risolverli nello stesso momento e forse uno di loro è paralizzato.

I cibi ricchi di magnesio aiutano a prevenire l’ictus

Chiama immediatamente l’emergenza perché c’è ancora la possibilità che non ci siano sequele se la persona viene trattata il prima possibile.

Infine, prevenire è sempre meglio che curare. Resta sintonizzato per il tuo stile di vita, mantenendo una dieta sana, esercitando e avendo tempo libero per rilassare la mente e stare lontano dallo stress. Anche visitare il tuo medico ogni anno per un controllo è molto importante.