Come rimuovere la muffa per sempre con gli spray naturali fai da te

La muffa è il risultato della proliferazione di una colonia fungina che si è stabilita da qualche parte. Si accumula solitamente in luoghi umidi, caldi e bui, l’habitat preferito dei funghi. 

Oggi la domanda che ci poniamo è: come rimuovere la muffa dalle pareti, vestiti e oggetti?

La prima cosa importante è mantenere le stanze e i mobili ben ventilati, sempre: soprattutto se vivi in ​​un luogo umido o ci sono infiltrazioni nella tua casa.

5 modi efficaci per rimuovere l’odore di muffa

La muffa non è solo un problema estetico. Oltre a lasciare le pareti e i mobili macchiati, l’odore è forte, sgradevole può provocare allergia in quelli con predisposizione e problemi respiratori.

Leggi anche: Spray antimuffa fai da te

Oggi ti daremo qualche suggerimento per sbarazzartene in modo naturale:

1. aceto bianco

L’aceto è uno degli antifungini più efficaci che abbiamo disponibile sul mercato, a buon mercato. L’applicazione di aceto bianco con acqua calda è una tattica che può essere utilizzata su qualsiasi superficie e rimuovere l’odore di muffa, nonché le macchie che lascia.

2. Candeggina

Se hai pareti macchiate di muffa, la candeggina può avere un effetto più potente dell’aceto. Puoi applicarla pura o diluita con acqua. Applicala sulle macchie di muffa, lascia in posa alcuni minuti e quindi pulisci con acqua pulita per rimuovere.

3. Bicarbonato di sodio

Un altro jolly, da usare non solo in caso di muffa ma anche in tanti altri modi in casa, è il bicarbonato. Puoi mescolarlo con acqua o aceto e applicarlo su superfici odorose di muffa, oppure passarlo attraverso un setaccio e spruzzarlo su materassi e tappeti. Lascia agire per alcuni minuti e poi passa l’aspirapolvere.

4. Alcol 98%

L’alcool quasi puro è un’altra alternativa al ferro negli armadi e nelle piastrelle. Mescolare alcuni chiodi di garofano con alcool e lasciare riposare questa soluzione per 24 ore. Quindi, prendi un panno pulito e applica la miscela dove necessario. Lascialo asciugare molto bene e non è necessario rimuoverlo.

5. Acqua bollente

Questo consiglio è per lavare i panni con un odore di muffa. L’acqua non è pura, la mescolerai con bicarbonato di sodio (3 cucchiai per ogni litro di acqua) e sale (1 cucchiaio per ogni litro di acqua).

Metti questa soluzione a ebollizione e metti i pezzi dentro. Continua a bollire per un’ora.

Quindi, facendo attenzione a non scottarsi, sciacquare i pezzi in acqua fredda, strizzare e lasciare asciugare come al solito.

Per rendere i vestiti ancora più profumati, prima di stirare, spruzzare una soluzione di 1 litro di acqua con 1 tazza di ammorbidente e 1 tazza di alcool.