Soffrite spesso di mal di testa? Ecco quando ci si deve preoccupare

Soffrire di mal di testa è un fatto solitamente normale, nemico fastidioso, noto a molti che in genere regredisce e non lascia complicazioni.

Per alcuni di noi non basta un buon riposo e un analgesico a dare sollievo e il disturbo diventa molto invalidante. E’ una realtà che affligge molto persone, si parla di emicrania quando il mal di testa diventa cronico e peggiora sensibilmente la qualità della nostra vita.

E’ importante sapere quando è il caso di preoccuparsi e quando un semplice mal di testa può nascondere qualcosa di serio.


Leggi anche:

Curare il mal di testa con la respirazione? Si può.


E’ bene informarsi, oggi vi parliamo di tre tipi di mal di testa che dovrebbero conoscere tutti, premettendo che l’Università di Harvard ha condotto una ricerca sul mal di testa abbastanza interessante e per fugare ogni paura è giusto segnalare che nel 95% dei casi questo disturbo non indica necessariamente la presenza di una patologia più grave.

Anche se non si muore di mal di testa è giusto dire che peggiora la qualità della nostra vita e la compromette seriamente.

Quando una cefalea o un’emicrania smettono di essere normali e diventano sintomo di qualche altra cosa?

Quando il mal di testa cambia, se fino ad oggi si trattava di un dolore che spariva con l’assunzione di un analgesico e adesso non è più così, questo è un motivo per consultare il medico.

Un mal di testa dal dolore insopportabile che ostacola totalmente le attività quotidiane. Se si associa anche all’aggressività, se compare febbre.

Se oltre al mal di testa ci sono disturbi alla vista, difficoltà a parlare, capogiri, occhi rossi, andate subito al pronto soccorso.


Non è normale nemmeno un mal di testa che compare durante il sonno, questo affermano i medici.

Se il dolore nasce dopo una botta e non va via.


Leggi anche:

MAL DI TESTA? ECCO COME FARLO SPARIRE IN TRENTA SECONDI

MANDA VIA L’EMICRANIA CON IL SALE ROSA DELL’HIMALAYA


I medici avvertono, inoltre, che non è normale quando il dolore compare improvvisamente durante il sonno.

Se il dolore sorge a seguito di una botta alla testa e non passa, andate al pronto soccorso.
Il peggior mal di testa stando a quello che affermano i neurologi e pazienti che lo hanno provato è quello della cefalea a grappolo.

Lo spavento è la reazione a questo tipo di dolore, si pensa subito che ci stia capitando qualcosa di brutto e ci si lascia prendere dal panico, ma non si tratta di un disturbo grave.

Può paralizzare le nostre attività per qualche ora ma non nasconde alcuna malattia seria.

fonte viverepiùsani