Sindrome da stanchezza cronica: sintomi, cause e trattamenti

  • I ricercatori ipotizzano che potrebbe avere un’origine virale e attaccare prima il nostro sistema immunitario, indebolendolo. Tuttavia, le infezioni virali come quelle causate dall’irus di Epstein-Barr, l’herpesvirus umano 6 o molti altri non hanno mostrato alcuna relazione con questo tipo di condizione.
  • Qualcosa che oggi è chiaro ed è stato dimostrato è che ci sono persone geneticamente predisposte a sviluppare affaticamento cronico.
  • D’altra parte, qualcosa che viene spesso commentato è che può essere correlato allo stress o persino ad alcuni tipi di depressione. Tuttavia, la cosa più curiosa di questo è che quando le persone ricevono cure e riescono a gestire i loro stati di stress o addirittura a superare la loro depressione, la stanchezza cronica continua senza scomparire.

Inoltre, anche senza essere chiari che cosa causa questa malattia, è comune passare dei momenti in cui questa stanchezza scompare o scompare completamente senza conoscere bene la ragione. Tuttavia, dopo settimane o mesi riappare.

Donna con mal di testa che soffre stanchezza cronica

Esiste un trattamento per la stanchezza cronica?

Qualcosa che sia i pazienti stessi che gli esperti nel campo mettono in guardia, è che spesso vengono commessi errori diagnostici . A volte, la stanchezza cronica è il sintomo di un’altra malattia psicologica, come il disturbo bipolare. Altre volte, alcuni farmaci hanno questo stato mentale e mentale debilitante come un effetto collaterale.

Ci sono molti fattori da considerare per una corretta diagnosi, il fatto di avere più di 6 mesi consecutivi questo stato di estrema stanchezza accompagnati da insonnia , dolori muscolari e l’apatia.

  • Una volta che il paziente viene diagnosticato e sono escluse altre malattie o problemi, piuttosto che una strategia farmacologica, si raccomanda soprattutto dieta migliorata.
  • Ridurre l’assunzione di alimenti che causano infiammazione e aumentare le dosi di magnesio e acidi grassi omega 3 e 6 può essere una strategia molto positiva.
  • Allo stesso modo, e poiché abbiamo a che fare con una condizione medica cronica, l’obiettivo sarà quello di migliorare il più possibile la qualità della vita del paziente.
  • Gli integratori terapeutici come Mindfulness o terapie come cognitivo-comportamentali ti aiuteranno ad affrontare meglio il giorno dopo giorno.

Infine, entrambi con un buon gruppo di supporto per parlare  e sostenere nei momenti più difficili e provare altre strategie, come yoga, danza, nuoto o addirittura l’agopuntura possono permetterci di recuperare la motivazione e parte di quell’energia che questa condizione tende a strappare spietatamente a noi.