Sindrome da stanchezza cronica: sintomi, cause e trattamenti

Le diagnosi di stanchezza cronica aumentano ogni giorno . L’encefalomielite mialgica o la sindrome da stanchezza cronica è una di quelle malattie con più incognite che risposte, una condizione sistemica e debilitante che si conclude con le nostre risorse personali, il che riduce la nostra salute. La sua influenza è così potente che può consumare tutte le nostre motivazioni e isolarci da quasi tutto, comprese le persone che amiamo di più.

Dicono quelli che soffrono di sindrome da stanchezza cronica che il nome scelto per designare questa realtà – così complessa – non potrebbe essere più semplicistico e poco saggio. È più che stanchezza, è una stanchezza che schiaccia e immobilizza, ancora di più, questa condizione va ben oltre il semplice esaurimento, perché il sistema immunitario si indebolisce, ci sono perdite di memoria , ipotensione, irritabilità …

Tutti, ad un certo punto ci siamo sentiti stanchi ed esausti. Tuttavia, le persone che soffrono di sindrome da stanchezza cronica sperimentano una realtà più complessa e devastante, una malattia cronica la cui origine è ancora sconosciuta.
 quota

Inoltre, un altro aspetto notato dai pazienti che soffrono è che si sentono molto dimenticati dalla comunità medica e, in generale, dalla comunità scientifica. L’impotenza per non “sentirsi bene”, per non trovare trattamenti o punti di forza adeguati per svolgere le attività quotidiane con energia e ottimismo,  consuma la persona ancora di più in tutti i sensi, specialmente in quello psicologico.

Ad oggi non sappiamo con chiarezza cosa causa stanchezza cronica. Quindi, molte persone lo considerano già come una “stigmatizzazione”, ciò che ci rende meno produttivi sul lavoro, il che ci costringe a prendere vittime in maniera regolare o non a godere con così tanto entusiasmo delle nostre relazioni personali o del tempo libero …


Uomo che soffre di stanchezza cronica

Stanchezza cronica, cos’è esattamente?

C’è stanchezza e stanchezza. Ad esempio, sappiamo tutti cosa vuol dire cadere sul divano dopo una giornata di lavoro o dopo un grande sforzo fisico. Abbiamo bisogno di un bel bagno e qualche ora di riposo adeguato per riprenderci, per tornare in forma. Ora, ci sono persone che sono già esauste, persone che non usano nulla per trascorrere i giorni e le notti perché la loro stanchezza non svanisce e perché la fatica si aggiunge ad altri sintomi.

Sono i seguenti:

  • Mancanza di energia
  • Sentire che il corpo e gli arti pesano molto.
  • La persona inizia a soffrire più raffreddori o infezioni del solito: il suo sistema immunitario si è indebolito.
  • Mancanza di motivazione
  • Problemi di concentrazione e piccoli problemi di memoria .
  • Apatia e cattivo umore.
  • Mancanza di desiderio sessuale
  • Problemi per ottenere un riposo profondo e riposante.
  • Dolori muscolari, frequenti mal di gola, dolori articolari, mal di testa
  • Quando viene eseguito qualsiasi compito, lo sforzo percepito per realizzarlo sembra estremo.
  • Di solito appare più frequentemente nelle donne tra i 40 ei 50 anni.

Perché soffro di affaticamento cronico?

Questa è la prima domanda posta dal paziente con diagnosi di sindrome da affaticamento cronico. Perché io? Ho fatto qualcosa di determinato a dover soffrire di questa malattia cronica? Bene, in primo luogo è necessario chiarire che oggi non conosciamo esattamente le cause che causano questo disturbo debilitante noto anche come encefalomielite mialgica.

continua a pagina 2