DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 17, 2018

Redazione DonnaWeb

SEI INTOLLERANTE AL LATTOSIO? SCOPRILO COSI'

Molti pensano che si è diventati intolleranti al lattosio perchè i prodotti caseari moderni contengono sempre più ingredienti dannosi per la salute, forse invece è dovuto al fatto che facciamo più attenzione a certi sintomi o agli effetti che il cibo scatena all'interno del nostro organismo. Come si fa a capire se si è intolleranti al lattosio?

Ve lo spieghiamo qui.

intolleranza-al-lattosio

Pubblicità

Cos'è l'intolleranza al lattosio?

Questa intolleranza si scatena quando si soffre di problemi digestivi dopo aver consumato latticini, latte, ma anche panna, yogurt, crema di latte etc. Questo disturbo è dovuto al deficit di un enzima, lattasi, prodotto dall'intestino e ha la capacità di scomporre il lattosio prodotto nell'intestino.

Sono tante le persone che soffrono di questa intolleranza, a volte si soffre solo per un periodo di tempo della nostra vita e poi scompare, in altri casi invece l'intolleranza si scatena in un momento preciso e rimane per sempre.

Quali sono i sintomi?

Alcuni sintomi possono essere:

diarrea

nausea

gas intestinali

coliche localizzate tra fianchi e petto

sensazione di pesantezza

gonfiore addominale

Quali sono gli esami per scoprirlo?

Breath test

consiste nel far bere al paziente un liquido contenente lattosio e poi esaminare l'alito del paziente per capire se è stato digerito in modo corretto oppure no.

Feci: l'esame si esegue soprattutto nei neonati e serve per capire quanto riescano a digerire il lattosio.

Per limitare i sintomi dell'intolleranza al lattosio e capire se  ne soffriamo veramente è utile apportare dei cambiamenti alla nostra dieta, limitando i latticini e aumentando le quantità poi, poco alla volta.

Bevete una tazza di latte ogni tre giorni o mangiate uno yogurt a settimana, a poco a poco vi andrete abituando e potrete aumentare le quantità di questi prodotti più spesso.

Un’opzione è quella di iniziare a bere una tazza di latte ogni tre giorni o mangiare uno yogurt a settimana. Poco a poco, vi andrete abituando e allora potrete aumentare le quantità o consumare questi prodotti più spesso. Prestate particolare attenzione a come vi sentite dopo aver mangiato prodotti caseari, se avvertite una sensazione di pesantezza o di indigestione.

Alimenti trasformati che potrebbero contenere lattosio, fate attenzione:

 waffle e le crêpes

impasto di dolci e biscotti.
cereali confezionati.
pane e altri prodotti da forno.
margarina.
zuppe istantanee.
condimenti per le insalate.
latte in polvere.

FONTE


LA TESTIMONIANZA DI UN EX DIPENDENTE DI LATTE SOLE, FATE ATTENZIONE A COSA MANGIATE 

BEVANDA DEPURATIVA A BASE DI ALOE VERA E AGRUMI

LA TISANA AL FINOCCHIO TI AIUTA A DRENARE, DIGERIRE, SGONFIARE E A DEPURARE L’ORGANISMO


 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram