Proprietà e benefici delle ciliegie e per gustarle anche in inverno la ricetta delle ciliegie sciroppate

Le ciliegie hanno grandissime proprietà benefiche per il nostro organismo, scopriamo quali e come preparare le ciliegie sciroppate. Leggete

 

Soprattutto in estate, è davvero difficile resistere alla golosità delle ciliege, il classico frutto “dell’uno tira l’altro” e chi ha la fortuna di avere un piccolo giardino o un orto con ciliegio può goderne a pieno.

Oltre ad essere un frutto gustoso, la ciliegia ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo in quanto è disintossicante, depurativa, antireumatica e antiossidante.

Al suo interno è presente una buona quantità di vitamina C e A, entrambe antiossidanti e antinvecchiamento, alleate della bellezza delle pelle, ma anche di vitamina B e PP, sali minerali come potassio, ferro, calcio, magnesio, fosforo e sodio. Inoltre, contengono il levulosio, uno zucchero che ha un indice glicemico basso e che le rende alleate anche dei diabetici.

Grazie ai flavonoidi, le ciliegie sono utili alla prevenzione delle malattie tumorali, dell’ipertensione, dei disturbi cardiaci e cardiovascolari e aiutano ad abbassare il colesterolo. Gli antociani sono anche naturali antidolorifici e antinfiammatori efficaci sopratutto per chi soffre di artrite.


Ma altrettanto importanti sono le proprietà depurative e diuretiche racchiuse nel frutto.

ROTOLO GOLOSO AL CIOCCOLATO CON PANNA E CILIEGIE

Visto i loro grandi effetti benefici sull’organismo, vi spieghiamo come fare delle ciliegie sciroppate, perfette anche per l’inverno.

Gli ingredienti: 

  • 1 kg di ciliegie
  • 250 gr di zucchero
  • 1/2 litro di acqua
  • la scorza di 1 limone bio

Lavate le ciliegie, asciugatele e togliete i peduncoli, mettetele in una pentola con la scorsa, acqua e zucchero; dopo alcuni minuti dall’ebollizione si formerà uno sciroppo, fate cuocere per altri 5 minuti poi spegnete.

LEGGI ANCHE: PROPRIETA’ E BENEFICI DELL’UVA, DALLA COSMESI ALLA MEDICAZIONE

Riempite dei vasetti con delle ciliegie e versate all’interno lo sciroppo coprendo il più possibile il tutto ed evitando che si formino bolle d’aria, poi mettete i vasetti capovolti in una pentola e copriteli con dell’acqua, fate bollire a fuoco medio per 20 minuti, poi fate raffreddare.

Riponete i vasetti in un luogo buio e fresco, non si possono conservare per più di un anno. Per consumarle aspettate almeno 1 mese, se c’è muffa non mangiatele.