La salvia grande alleata delle donne, benefici e proprietà

Oggi parliamo della salvia, una pianta dalle proprietà benefiche e curative utilizzata fin dall’antichità per lenire i dolori; la parola salvia deriva dal latino “SALVO”, quindi già dal nome è chiaro quale sia il suo compito: curare e guarire tutte le malattie in particolare febbre e tosse, questo almeno secondo i Galli.

 

La salvia fu apprezzata molto anche dai Romani e dalla medicina cinese e ayurvedica, contiene diversi principi attivi e proprietà benefiche ma va utilizzata con cautela, perché un uso eccessivo può diventare pericoloso.

La salvia è un’alleata preziosa delle donne, in particolare per coloro che hanno forti disturbi durante il mese a causa del ciclo mestruale ma anche nell’età della menopausa.

L’effetto benefico di questa pianta sulle donne è dovuto all’azione dei alcuni flavonoidi che aiutano a far ritrovare equilibrio al sistema ormonale; molte utile la salvia in casa di amenorrea perché aiuta a far comparire il ciclo e allo stesso tempo allieva dolori e crampi, anche dovuti alla sindrome dell’intestino irritabile.

In menopausa, l’effetto positivo della salvia è che allevia le fastidiose vampate di calore, utile anche in caso di ritenzione idrica, emicranie, problemi dell’apparato respiratorio e catarro.

E’ molto utile tenere una piccola piantina in giardino o sul balcone dalla quale staccare delle foglie per preparare un infuso: prendere 4/5 foglie di salvia e metterle in una tazza d’acqua bollente, lasciarle in infusione per 5 minuti e poi filtrare. La tisana va bevuta  aggiungendo un cucchiaino di miele.

LEGGI ANCHE: LE BANANE, RIMEDIO NATURALE PER TANTE MALATTIE

La tisana alla salvia può essere acquistata anche in erboristeria oppure preparata seccando le foglie della pianta prima della fioritura: ottima in caso di cattiva digestione e per risolvere problemi comuni delle donne sia in età fertile che non .

L’olio essenziale alla salvia può essere usato per dei bagni rilassanti, basta aggiungere 6 gocce ai sali da bagno o al bagnoschiuma neutro, oppure, in caso di crampi mestruali, diluire 1 0 2 gocce in olio di mandorle dolci o olio vegetale e fare massaggi all’addome o diffondere 4 gocce nell’ambiente per un effetto rilassante. Non usare in caso di gravidanza per nessuna ragione.

Ricordiamo di consultare sempre un esperto prima di iniziare qualche terapia che sia medica o naturale.

LEGGI ANCHE: INFUSO DI ORIGANO IN DIFESA DEL CAVO ORALE