LA BUONISSIMA RICETTA DELLE MIE ARANCINE ALLA PALERMITANA

Salve amiche di Donnaweb e della pagina delle casalinghe disperate di facebook oggi voglio darvi la mia personalissima ricetta delle arancine (alla palermitana) meravigliose con formaggio e prosciutto, che hanno riscosso sempre tanto successo tra amici e parenti, come ripieno potrete anche usare il ragù, la Nutella, gli spinaci, la salsiccia, il salmone, pollo, a Palermo, nella mia città, per la festa di Santa Lucia vi assicuro se ne trovano di tutti i tipi, il procedimento è lo stesso quasi per tutti specialmente nel condimento, tranne che per quelle alla Nutella dove non va besciamella e formaggio, ovviamente, al posto del prosciutto potrete aggiungere gli altri condimenti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti approssimativi per 6 persone arancine al formaggio e prosciutto

1 kg di riso per risotto

1 confezione piccola di besciamella

formaggi misti, mozzarella, fontina, anche sottilette, asiago, preferite formaggi che si sciolgono facilmente

150 gr di prosciutto cotto

parmigiano grattugiato o grana padano

3 uova

pangrattato

sale

1 dado e mezzo per il brodo

1 bustina di zafferano

mezza cipolla

burro

olio

salsa di pomodoro


farina

Procedimento

Mettiamo in un pentolino un litro d’acqua con un dado e mezzo per preparare il brodo, subito dopo provvederemo a far cuocere il riso, dobbiamo preparare un vero e proprio risotto alla milanese per intenderci, vi spiego come faccio io, trito finemente la cipolla in una casseruola, aggiungo l’olio e il burro per farla dorare appena sarà pronta aggiungiamo il riso e mescoliamo versando un pò di salsa di pomodoro e parte del brodo preparato in precedenza. Lasciamo cuocere mescolando di tanto in tanto, aggiungiamo ancora brodo fino a quando il riso non sarà cotto e ben amalgamato, prima della fine della cottura non dimentichiamoci lo zafferano che darà quel bel colorito giallo al nostro riso.

Versiamo il parmigiano reggiano, mezza busta può bastare, e un uovo, mescoliamo tutto con cura, l’uovo servirà a fare da collante al riso nel momento in cui poi andremo a preparare le arancine.

A questo punto prendiamo diversi piatti e distribuiamo bene il risotto per farlo raffreddare, perchè risulterebbe difficile maneggiarlo bollente, mentre aspettiamo che raffreddi prepariamo il condimento.


LEGGI ANCHE: INVOLTINI DI MELANZANE ALLA NORMA


 

Sminuzziamo non esageratamente, prosciutto e formaggi, mettiamo il tutto in una ciotola e versiamoci sopra la besciamella e un pò di formaggio grattugiato, mescoliamo e questo è il condimento che servirà per riempire le nostre arancine, potete come ho scritto in precedenza, condirli con ragù, preparare sempre la besciamella con poco formaggio e pezzi di salsiccia cotta, aggiungere una cremina al salmone, besciamella formaggi e spinaci, insomma potete sbizzarrirvi per quanto riguarda i condimenti la base rimane comunque sempre la stessa. Alcuni nel condimento aggiungono un tocco di noce moscata ma io non la gradisco particolarmente,, se a voi piace potete anche farci un pensierino.

A questo punto il riso dovrebbe già essersi raffreddato, prepariamo un bel tavolo da lavoro dove inizieremo a preparare le nostre palline di riso, in tre ciotole diverse disponete: le uova sbattute, un pò di farina e il pangrattato che serviranno per la panatura.

Prendiamo un pò di riso e formiamo una palla nella nostra mano, con l’altra creiamo un piccolo fosso nel quale andremo a mettere un pò di condimento aiutandoci con un cucchiaino, con la mano libera prendiamo un altro pò di riso quel tanto che basta per formare la nostra arancina, datele la forma che preferite, tonda o allungata, da noi quelle al burro ovvero con formaggio e prosciutto hanno la forma più lunga per differenziarle da quelle al ragù, a quelle al pollo o alla salsiccia potrete dare una forma a punta, insomma avete libera scelta.

Appena la prima arancina sarà pronta passiamola prima sul pangrattato, poi nell’uovo battuto, sulla farina e poi nuovamente sul pangrattato, questa operazione è importantissima per farsì che la panatura risulti croccante e che soprattutto non faccia aprire le arancine durante la frittura, un segreto che ho imparato nel tempo dopo i primi fallimenti 😉

Friggetele in un pentolino con abbondante olio mi raccomando e mettetele solo quando l’olio sarà bollente, in pochi minuti saranno pronte basta farle dorare un pò, non uscitele poco cotte perchè il condimento rimarrebbe freddo e i formaggi non si scioglierebbero!

Ripetiamo il procedimento delle arancine una per una fino a quando il riso non sarà finito a me con un chilo di riso e con il condimento che ho segnalato sopra sono riuscita a preparare ben 12 arancine, troppe per una famiglia di 4 persone, ma se le conservate in frigo (non fritte) potrete gustarle anche il giorno dopo e anche l’altro ancora. Non ho provato a surgelarle ma credo si possa fare tranquillamente.

Vi posto la foto della mia creazione e buon appetito a tutti, mi raccomando fatemi sapere come vi sono venute!!

11035462_782339601819700_8856205833265454262_n

 


LEGGI ANCHE: RISOTTO RADICCHIO, GORGONZOLA E NOCI