INDECISA SULL’ABITO DA SPOSA DA INDOSSARE? TRA QUESTI 8 MODELLI QUALE TI SI ADDICE DI PIU’?

Un consiglio per chi deve scegliere l‘abito da sposa ideale che rispecchi la propria personalità, il proprio carattere, un test per chi l’ha scelto tanto tempo fa, una prova per chi vorrebbe sceglierlo e non ha ancora, per un motivo o per un altro, potuto coronare il proprio sogno d’amore.

Ve ne proponiamo alcuni, scegliete il modello che preferite tra questi 8 e leggete:

ddfsf

1- ABITO PRINCIPESCO

Gli abiti stile “Cenerentola” sono venduti con l’aggiunta di sottogonna o tulle e cerchi, donano molto a ragazze alte e che hanno una notevole presenza fisica, se si tratta di una ragazza dal corpo minuto potrebbero al contrario rimpicciolire la figura. A questi abiti solitamente si abbinano dei bustier che stringono sulla schiena con allacciature stringate, anche legate con un fiocco, nastri o ricamati, impreziositi di paillettes e ricami.

Accompagnati da gonne ampie, lo scollo di solito è a cuore ma se si vuole seguire la moda meglio sceglierne uno dalla scollatura dritta, specialmente se si hanno delle spalle magre e piccole. Inutile sottolineare la grande femminilità del bustier, esalta il seno, il punto vita e i fianchi, strumento di sicura seduzione, si può utilizzare anche dopo il matrimonio abbinandolo ad un jeans o come sotto giacca di un tailleur elegante.

2- ABITO STILE IMPERO

Gli abiti stile Impero sono un classico per le spose, i corpini sono in genere realizzati in pizzo, raso o con ricami eleganti, tagliato sotto il seno, le maniche sono piccole e la gonna può scendere leggermente arricciata o morbida e svasata che scende fino ai piedi con un piccolo strascico. La linea è sempre elegantissima, questo tipo di abito è ideale per la donna che vuole nascondere una piccola rotondità sia che si tratti di qualche chilo in più o di un bimbo in arrivo.

3- ABITO STILE ANNI 50

Gli abiti stile anni 50 sono composti da un corpino aderente e una fascia in vita, la gonna ricorda quegli anni è arricciata e gonfia con una fascia sul fondo che spesso fa l’effetto del palloncino, questo tipo di abito è ideale per mascherare le rotondità dai fianchi in giù.

Cose da sapere prima di sposarsi

4- REDINGOTE

Il suo nome significa soprabito, si tratta di uno stile moderno, riesce benissimo a slanciare la figura, è realizzato con tagli verticali, si parte dalle spalle fino ad arrivare al fondo del vestito, è sagomato in vita e stretto. La gonna stringe sul busto e si allarga su pancia e fianchi.


5- ABITI SCIVOLATI

Gli abiti scivolati addolciscono molto la figura, semplici, classici, essenziali, sono solitamente preferiti dalle donne acqua e sapone che non vogliono apparire eccessivamente, i tessuti sono morbidi e leggeri, l’abito segue i contorni del corpo addolcendo la figura. Questi abiti ricordano molto le Amenadi danzanti della antica Grecia.

E’ L’UOMO SBAGLIATO? ECCO 5 SEGNALI PER CAPIRLO E SCAPPARE A GAMBE LEVATE

6- ABITI A SIRENA

Gli abiti a sirena, inutile sottolinearlo, sono molto femminili, aderiscono al corpo come seconda pelle, seguono la linea del busto e fianchi e si aprono in fondo alle gambe con uno strascico, piccolo solitamente, tale da ricreare proprio l’effetto sirena. Si tratta di un abito sensuale che esalta le forme, sia per la scollatura che per l’aderenza sui fianchi e gambe. Adatto alla sposa che vuole mettere in risalto il proprio fisico.

7- STILE SOTTOVESTE

L’abito stile sottoveste è delicato, essenziale, si ispira alla chemise lanciata da Maria Antonietta, solitamente è scollato sul decolletè, sulla schiena, ha sottili spalline e tende a svasare sul corpo, dà un senso di eleganza e di femminilità. Viene realizzato con tessuti leggeri e setosi.

Ottimo per chi ha una figura minuta ma anche alle donne dalle forme morbide.

La prima notte di nozze sembra essere un vero disastro

8- MODELLO TUBINO

Il modello tubino prende ispirazione dallo stile Holliwoodiano, classicissimo, molto elegante, glamour, segue le linee del corpo, sottolinea seno e fianchi, si adatta facilmente a qualsiasi tipo di silhouette, si adatta ad una gonna dritta che cade leggera senza stringere come fosse quella di un tailleur.

La scollatura potrete sceglierla generosa o meno, a punta o tonda, è il modello ideale per le donne che sono a proprio agio nel loro corpo.

FONTE

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO CONDIVIDILO SULLA TUA BACHECA

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼