La prima notte di nozze sembra essere un vero disastro

Da sempre, la prima notte di nozze è un obiettivo che affascina e accende le coppie, soprattutto di quelle che attendono con ansia il primo fatidico si. Si tratta del momento più atteso, oltre quello in chiesa e la luna di miele, in cui si concentrano tante aspettative, ma quante sono davvero soddisfatte e quante no?tb_noche_boda1

Sembra che a deludere l’immagine della notte caliente, fatta di baci, abbracci e dopo il fatidico “qualcos’alto”, sia un indagine commissionata da “Voucher Codes Pro”, un sito inglese specializzato nella ricerca di buoni sconto da spendere in vari negozi. Secondo il sondaggio condotto su 2.138 persone che si sono sposate negli ultimi 3 anni, oltre la metà degli intervistati, nella prima notte di notte ha pensato a tutto tranne che a fare l’amore, insomma il matrimonio non viene “consumato”.


Ma quali sono i motivi? Per il 24% il motivo è che lo sposo è troppo ubriaco, per il 16% la colpa è della sposa che è troppo stanca o perché vuole solo dormire o anche perché si è addormentata all’improvviso. Per l’11%, anche se si trattava della prima notte di nozze, c’erano figli a cui badare, mentre il 9% ha mostrato di aver iniziato la vita coniugale nel modo sbagliato, trascorrendo la prima notte con il broncio per via di una lite durante il ricevimento.

Un’altro 9% ha trascorso la prima notte in viaggio verso la destinazione della luna di miele, quindi l’atto della consumazione del matrimonio è stato poi rimandato alla notte successiva. L’ultimo 7% è festeggiato fino all’alba.

Come è stata la vostra prima notte di nozze?