DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Settembre 26, 2021

Alessandro Giordano

Il valore della curiosità

La curiosità è sicuramente la medicina naturale della noia, un’ottima soluzione per il nostro benessere mentale.

Non è facile trovare la definizione esatta di curiosità, ma sicuramente è qualcosa di stimolante che attiva il nostro desiderio di conoscenza.

È possibile essere curiosi della curiosità stessa?

Pubblicità

La curiosità ci porta a porci continuamente delle domande e a cercare delle risposte. In questo modo, la nostra mente è sempre attiva e aperta a nuove realtà. La vita di chi è curioso non è noiosa, anzi è piena di novità: è come essere sempre bambini. Il bambino, infatti, è la prima fonte di curiosità in quanto chiede, esplora, tocca e trasforma tutto in una domanda: perché? , dove? , quando?

Il genitore svolge una funzione importante che influisce sull’apprendimento del bambino: è fondamentale che questo avvenga in un ambiente sereno. Il desiderio di imparare deriva dalla gioia che il bambino prova nell’esplorare l’ambiente circostante.

Come sviluppare la curiosità?

Il termine curiosità indica l’interesse di scoprire sempre di più. Alcune volte però, la nostra mente si rivela un po’ pigra, portandoci a credere di essere in possesso di tutte le conoscenze che ci servono. Questo favorisce un blocco degli interessi e ci porta a instaurare relazioni superficiali.

Fondamentalmente non è possibile avere una vita soddisfacente senza fare esperienze nuove: per questo motivo dobbiamo fare domande, guardarci intorno, metterci in discussione, leggere, viaggiare…

Inoltre, la curiosità non ha età, in quanto nasce dai bambini, aiuta gli adolescenti nella crescita, allunga la vita negli anziani, aumentando in loro la voglia di vivere.

La curiosità negli anziani

I cambiamenti della persona anziana riguardano l’aspetto esteriore e il cervello subisce un fenomeno naturale; non è possibile fermare il tempo ma si può ricorrere ad alcuni rimedi per tenere la mente allenata. Ecco perché bisogna mostrare sempre curiosità e voglia di apprendere cose nuove, fornendo al cervello nuovi stimoli che impediscono l’invecchiamento.

Ognuno di noi possiede delle caratteristiche personali che spesso non siamo in grado di riconoscere, se non attraverso il pensiero degli altri.

Lo psicologo americano Martin Seligman sostiene che è molto importante sviluppare le nostre potenzialità personali e ne ha individuate 24, tra le quali rientra la curiosità.

Secondo Aristotele la curiosità è allabase della filosofia: “l’amore per il sapere nasce dalla meraviglia”, perciò di fronte a cose nuove ci domandiamo: “perché?”

Gli esseri umani nascono curiosi e la curiosità va coltivata giorno dopo giorno, poiché aiuta a vivere e a non morire dentro.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram