I dottori : Guai ad ignorare questi 6 dolori di stomaco che secondo te sono normali – Potrebbero essere fatali

Per la maggior parte delle persone, i dolori di stomaco sono normale e non ci si preoccupa più di tanto. Ma al di là del disagio acuto e temporaneo che tutti abbiamo vissuto, ci sono anche diverse forme di dolore addominale che possono essere segno di un serio problema di salute e non dovrebbero essere ignorate.

Detto questo, può essere piuttosto difficile capire se il tuo dolore allo stomaco si risolve da solo o se hai bisogno di contattare un medico. Ecco la verità su sei tipi di dolori addominali che non puoi trascurare:

1. Dolore che non vuole andare via

Qualsiasi mal di stomaco cronico – cioè, dolore persistente o ricorrente che dura tre mesi o più – garantisce una visita ad un medico o nutrizionista, ha detto Liz McMahon, un dietista registrato Philadelphia-based. Questo tipo di disagio include sintomi come diarrea, stitichezza, dolore dopo aver mangiato, sensazione di sazietà dopo pochi morsi di cibo, gonfiore e gas.

Queste condizioni potrebbero essere causate da qualsiasi cosa, dalla sindrome dell’intestino irritabile o intolleranza al lattosio a qualcosa di più grave come la gastroparesi, una condizione in cui lo stomaco non si svuota correttamente.

È importante vedere un medico per escludere qualcosa di più grave come la malattia infiammatoria intestinale o la malattia celiaca, così solo per ottenere una diagnosi corretta”, ha detto McMahon. “Una volta che sappiamo qual è il problema, il dietista può fornire le giuste raccomandazioni dietetiche”.


Ansia, tensioni e stress finiscono tutti nello stomaco, leggi

2. Dolore accompagnato da nausea o vomito

Il dolore di stomaco accompagnato a nausea e vomito può accadere per una serie di motivi, ha detto Elena Ivanina, gastroenterologa del Lenox Hill Hospital. Ciò include l’ostruzione intestinale, l’infezione gastrointestinale, l’infiammazione, calcoli renali, una cisti ovarica rotta, un’ulcera o anche un infarto.

“Ci sono molte altre diagnosi da considerare quindi è importante parlare con un medico se si ha dolore addominale con nausea e vomito”, ha detto Ivanina.

Certo, alcuni casi di nausea sono dovuti a eccesso di cibo e intossicazione alimentare e di solito passano entro un giorno o due.

“La maggior parte delle persone ha sofferto di problemi che durano circa 24 ore e sanno come ci si sente”, ha detto Ivanina. Ma è ora di andare dal dottore se il dolore non è familiare, peggiora, non va via o è associato a sintomi come febbre o sangue nelle feci, ha detto.

3. Dolore o disagio con sangue nelle feci


” Qualsiasi sangue proveniente dalla bocca o dal retto deve essere valutato da un medico”, ha detto Samantha Nazareth, un gastroenterologo di New York.

Tieni presente che il sangue nelle feci non sarà sempre rosso – può anche essere nero e simile al catrame, che è spesso indicativo di sanguinamento da qualche parte più in alto nel tratto digestivo, come lo stomaco. Il sanguinamento gastrointestinale può provenire da diverse fonti tra cui colite, diverticolosi, emorroidi, ulcera gastrica sanguinante e tumori gastrointestinali, ha detto Nazareth.

Ma alcuni alimenti e farmaci possono anche causare altri problemi di vario genere, quindi è importante pensare a ciò che stai prendendo e mangiando, ha detto Niket Sonpal, assistente professore aggiunto al Touro College of Osteopathic Medicine. Questi includono alimenti come mirtilli, barbabietole, liquirizia nera e altro ancora e farmaci come pillole di ferro e medicine di bismuto come Pepto-Bismol.


Non sei grassa, forse hai solo lo stomaco gonfio: ti mostriamo come risolvere il problema

4. Il dolore è improvviso e intenso

Se stai vivendo un forte e grave dolore allo stomaco, probabilmente qualcosa non va. Dolore specifico e localizzato che implica “una sensazione acuta di pesantezza che può anche togliere il fiato, causando il raddoppio o il mantenimento dell’area e che si verifica in onde” potrebbe essere causato da un’ostruzione come calcoli biliari o calcoli renali, ha detto Sonpal.

L’appendicite è anche una considerazione quando si avverte dolore acuto, ha detto Nazareth. Spesso questo è il tipo di dolore che sta peggiorando, si manifesta improvvisamente o non sta andando via. Il dolore severo può anche essere dovuto a un’ulcera, una pancreatite oppure ad un blocco del dotto biliare.

“La chiave è di concentrarsi sul tipo di dolore che si prova perché sono indicativi di cose diverse”, ha detto Sonpal, aggiungendo che è importante non ritardare l’assistenza medica quando si tratta di dolori acuti.

5. Dolore o disagio che si accompagna ad una perdita di peso inspiegabile

“La perdita di peso inaspettata o involontaria è sempre preoccupante e deve essere valutata da un medico se accompagna il dolore allo stomaco o qualsiasi altro sintomo”, ha detto Ivanina, aggiungendo che questo potrebbe essere un segnale di rischio di cancro, pancreatite cronica, morbo di Crohn o altra malattia.


Hai mangiato troppo? – Prova questi 7 alimenti che aiutano a sgonfiare lo stomaco in pochissimo tempo

6. Dolore o disagio e febbre

Se hai problemi di stomaco e hai anche una temperatura corporea più alta del solito, questo potrebbe indicare la presenza di un’infezione. In casi come questo, dovresti consultare un dottore, sostiene Sonpal.

In definitiva, conosci il tuo corpo meglio di chiunque altro. Se pensi che ci sia qualcosa di sbagliato, anche se non sei sicuro che sia serio, è sempre meglio fare il controllo con un medico. Non limitarti a mal di stomaco.

Condividi con i tuoi amici per far capire loro che un normale mal di stomaco potrebbe nascondere spiacevoli sorprese!