Dormire col raffreddore? Possibile.Scopri come

Col freddo è facile prendere il raffreddore, un vero nemico per il sonno, i sintomi creati da questo disturbo stagionale, come il naso chiuso, il mal di gola e la tosse, impediscono di dormire notti tranquille.

Ma non vi preoccupate, abbiamo pensato di parlarvi dei rimedi utili a combattere il raffreddore e a dormire tranquillamente.

Con il raffreddore, la mucosa nasale è infiammata e questo provoca congestione, difficoltà nella respirazione soprattutto quando si sta a letto poiché la posizione distesa impedisce l’eliminazione del muco che ostruisce le cavità nasali.

 Per ridurre questo problema è consigliabile fare delle irrigazioni nasali prima di mettersi a letto con lo scopo di eliminare i muchi in eccesso. Vanno bene anche spray nasali.


Il calore del vapore è un’altra ottimo rimedio per dilatare le vie respiratorie e sciogliere il muco. Per questo motivo si consiglia una doccia calda o un bagno caldo prima di andare a dormire.

LEGGI ANCHE: COME CREARE UN DECONGESTIONANTE NASALE FAI DA TE

Si può sfruttare il vapore anche col metodo della nonna, riempiendo una pentola d’acqua e facendola bollire, toglietela dal fornello e posizionatevi davanti ad essa coprendo la testa con un panno per circa 15 minuti.

Per combattere il raffreddore potete usare anche oli essenziali ( eucalipto, rosmarino, menta, timo), o infusi. Provate anche le strisce nasali che vendono in farmacia.

Inoltre, per ridurre la pressione nelle cavità nasali causate dall’infiammazione, dormite con un cuscino in più rispetto al solito, in questo modo la testa sarà più in alto e la respirazione meno difficoltosa.

Se avete anche tosse e mal di gola, provate una tisana di malva e liquirizia prima di andare a dormire. Per le tonsille gonfie provate dei gargarismi con un bicchiere d’acqua e 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio, mentre se avete male alla gola fatelo con la salvia.