Dimezzati i casi di cancro negli Stati Uniti grazie al vaccino contro il papilloma virus

Negli ultimi dieci anni, il vaccino contro il papilloma virus avrebbe dimezzato i casi di tumore negli USA, a rivelarlo è uno studio del Centers for Disease Control and Prevention; i ricercatori hanno preso un campione di persone sottoposte alla profilassi e la malattia è calata del 56% negli adolescenti.

vaccino papilloma virus

Un risultato davvero molto importante, come afferma il direttore Centers for Disease Control and Prevention, Thomas Frieden, un modo per incoraggiare la autorità ad aumentare i tassi di vaccinazione, in questo modo la prossima generazione potrebbe essere protetto da questo tipo di cancro e non solo.


Per arrivare a queste conclusioni sono state raccolte informazioni, dati e prelievi su 8.000 donne tra i 14 e i 49 anni; i campioni sono stati successivamente inviati al  Centers for Disease Control per elaborare i dati.

Il papilloma virus viene trasmesso con rapporti sessuali, gli esperti consigliano di vaccinare le ragazze a 11 o 12 anni per proteggerle dalla malattia che potrebbe manifestarsi dopo 20 o 40 anni.

“Almeno 50.000 si ammaleranno in futuro. Se si decidesse di vaccinarle oggi potrebbero evitare il tumore. Tutto questo sarebbe possibile se riuscissimo a vaccinare almeno l’80% delle persone ‘a rischio'”, conclude Frieden.

Ma cos’è l’Hpv? Questo virus si trasmette, come già detto, tramite rapporti per contatto diretto tra cute e mucose della persona infetta; sono in tanti a consigliare di fare il vaccino ai maschi a 11 anni. In Italia viene fatto alle bambine ma continua ad esserci molta polemica intorno dato che è legato all’attività sessuale.

LEGGI ANCHE: VACCINO CONTRO IL TUMORE AL SENO, CI SONO GIA’ I PRIMI TEST POSITIVI

Attualmente in Italia ci sono ogni anno 3.500 nuovi casi, i più colpiti sarebbero i giovani, soprattutto con tumori alla faringe e alla cavità orale causati proprio dal virus e dal rapporto orale; l’età più a rischio per contrarre l’infezione è 20 anni. Si consiglia di informarsi bene sulla malattia e sulle vaccinazioni, come sappiamo, a volte è meglio prevenire che curare.

LEGGI ANCHE: I PRO E I CONTRO DEL VACCINO CONTRO IL PAPILLOMA VIRUS