Dieta disintossicante al finocchio per depurare l’organismo

Il finocchio fin dall’antichità è sempre stato considerato un toccasana per l’organismo e per i problemi digestivi. Oggi è facilmente reperibile, si trova praticamente ovunque e si associa bene con tantissimi cibi.

E’ possibile seguire una dieta a base di finocchio che aiuti a purificare l’organismo? La risposta è si. Ed è l’ideale dopo un periodo di abbuffate.

Questo alimento è composto soprattutto da acqua e da varie vitamine dalla A alla C e da oli essenziali a cui vengono attribuiti i benefici del finocchio. Perfetto per le sue proprietà antinfiammatorie, digestive e per il colon, utilissimo per chi ha problemi intestinali o quando si è influenzati e le difese immunitarie sono basse.

La dieta del finocchio deve essere associata ad un abitudine alimentare sana e corretta, cucinare leggere e prediligere cibi non fritti e privi di grassi.

LEGGI ANCHE: COMBATTERE IL GONFIORE ADDOMINALE CON LE TISANE, LE RICETTE

La dieta:


Iniziate la giornata con una colazione leggera ( bicchiere di latte, 5 fette biscottate integrali o 4 biscotti, un succo d’ananas e un caffè)

Sia a metà mattina che pomeriggio mangiate del finocchio a crudo insieme ad un vasetto di yogurt magro, grazie ai fermenti lattici la disintossicazione del tratto digerente sarà più rapida.

Per i pasti principali: carboidrati a pranzo, proteine a cena.

Quindi a pranzo scegliere un piatto di pasta ( magari integrale) poco condita e con olio a crudo. Accompagnate il piatto con finocchio crudo tagliato. Mangiate frutta e bevete lontano dai pasti.

A cena, alternate finocchi lessi insieme ad ortaggi come patate e carote da associare ad una fettina di carne bianca ai ferri o a del pesce azzurro.

 

RICORDATE CHE QUESTE SONO SOLO DELLE IDEE, SE SIETE INTENZIONATE A METTERVI A DIETA È FONDAMENTALE CHE VI RIVOLGIATE AD UN DIETOLOGO, IL QUALE POTRÀ CONSIGLIARVI E
SEGUIRVI DA VICINO, TENENDOVI SOTTO CONTROLLO ANCHE DAL PUNTO DI VISTA MEDICO.