Capillari alle gambe: come eliminarli in modo semplice

image-articolo-cura-le-gambe-la-visita-e-gratis

I piccoli capillari non sono altro che vasi sanguigni, se si parla di quelli alle gambe ci riferiamo a quella fastidiosa comparsa di vasi sanguigni che si manifestano con delle striature rosse, blu o viola, le cause principali dei capillari alle gambe sono contusioni, problemi ereditari e ormonali, esposizione prolungata al sole o non protetta adeguatamente, inattività, menopausa, obesità o tumori.

I capillari non creano disagi ma a livello estetico non sono belli da vedere, se li trascuriamo per lungo tempo possono peggiorare, e anche se sono causati da obesità o da invecchiamento possono trasformarsi in piaghe ulcerose.

Come liberarcene definitivamente?

Il medico può prescrivere vari farmaci in base al proprio caso, i metodi più comuni per cancellare questi problemi estetici sono la laserterapia e la scleroterapia. Le sedute di scleroterapia consistono nell’iniettare una soluzione nell’area colpita per far riassorbire i capillari presenti, solitamente queste sedute si fanno lontane dai mesi estivi per evitare danni dei raggi UV.


LEGGI ANCHE: GAMBE PIU’ SNELLE E PIU’ SODE? PROVA QUESTI ESERCIZI

In pochi giorni si riassorbono e scompaiono.

Invece con la laser terapia la luce del laser è assorbita dall’emoglobina e viene convertita in calore.

Il dermatologo solitamente prescrive una crema a base di vitamina C, K ed E. Non trascuriamo l’esercizio fisico, è molto utile, lunghe passeggiate e nuoto sono ideali, come evitare di stare troppo in piedi o rimanere fermi in una posizione per troppo tempo, indossare le calze elastiche può aiutare la circolazione del sangue. Muoviamo le gambe il più possibile, fermiamoci per alcuni minuti, non indossiamo spesso le scarpe con tacchi alti, abiti troppo stretti e sforziamoci di mantenere il nostro pesa forma, importante ridurre il sale nella dieta.