Unghie rovinate dopo la ricostruzione? Ecco come rinvigorirle

Ultimamente la ricostruzione delle unghie in gel è molto utilizzata tra le donne, ma ci sono dei lati negativi, infatti, quando si vuole togliere il gel che ricopre le unghie, queste ne escono indebolite e rovinate.

 

Quindi vediamo insieme come fare per rinvigorire le unghie dopo una ricostruzione.

Ci servono:  olio di mandorle dolci, olio d’oliva, unghie, limetta per unghie di cartone, solvente per smalto.



Il gel che viene messo sulle unghie con la ricostruzione entra a far parte dell’unghia come se questa cosa fosse naturale e funziona come una sorta di copertura, ma in questo modo l’unghia non respira e si indebolisce. La prima cosa da fare è evitare di portare la ricostruzione per lunghi periodi, più a lungo la terrete e più le vostre unghie naturali si indeboliranno e ci vorrà più tempo per renderle nuovamente forti e belle come prima.

Quindi, dopo aver rimosso la ricostruzione in gel, dovrete assicurare alla vostre unghie un corretto nutrimento per rinvigorirle e nutrirle utilizzando almeno tre volte alla settimana dell’olio di mandorle dolci o l’olio d’oliva. Mettete qualche goccia di olio su ogni singola unghia e massaggiate con un polpastrello di un dito dell’altra mano per facilitare l’assorbimento dell’olio.

LEGGI ANCHE: RINFORZARE LE UNGHIE CONSIGLI E RIMEDI NATURALI

Altra cosa fondamentale per rinvigorire le unghie è quella di tenerle corte per un pò di tempo, limatele con una lametta in cartone all’altezza del polpastrello e ripetete la cosa ogni volte che cresceranno per un mesetto. Evitate anche lo smalto, questo aiuterà le unghie a respirare e fortificarsi, se non ne potete fare a meno per via di qualche occasione speciale, usate quello indurente e poi lo smalto del colore. Toglietelo con un solvente per unghie, evitate l’acetone che disidrata le unghie.