UN GIORNO DI DIGIUNO E’ FONDAMENTALE PER IL NOSTRO CORPO, SCOPRI PERCHE’

Digiunare per un giorno significa prevenzione, guarigione e purificazione.

Il digiuno, ovvero riposo alimentare completo o parziale è un trattamento antico e molto efficace. Il digiuno ha una forza di guarigione efficace, supera tanti altri procedimenti già conosciuti, la sua azione priva di pericoli e salutare in molte situazioni è comprovata, il digiuno agisce sulla causa della malattia.

QUALI SONO GLI EFFETTI DEL DIGIUNO SULLA NOSTRA SALUTE?

Uno dei principali effetti del digiuno è il riposo del tubo digerente, facilitando i processi e cambiamenti interiori, elimina residui metabolici e purifica il corpo intero.

Recenti studi scientifici provano che il digiuno ha anche un’importante azione antiossidante. Per un giorno alla settimana quindi potremmo offrire al nostro corpo il tempo necessario per rigenerarsi e purificarsi.

DIGIUNO-kxn-U43070851435530bLI-593x443@Corriere-Web-Sezioni

Cosa si deve assolutamente fare:

  • bere almeno 1,5 litri di acqua in 24 or per evitare disidratazione e blocco renale.
  • se vi sentite spossati durante il giorno bevete più acqua 3 o 4 litri.
  • iniziare il digiuno la sera prima e continuare a digiunare tutto il giorno successivo, iniziate a mangiare il mattino seguente.

VI RICORDIAMO CHE PRIMA DI SEGUIRE QUESTA DIETA E’ INDISPENSABILE PARLARNE CON IL VOSTRO MEDICO DI FAMIGLIA CHE CONOSCE IL VOSTRO STATO DI SALUTE E POTRA’ CONSIGLIARVI AL MEGLIO.

E’ solo negli ultimi 5/10 anni che il digiuno totale ha iniziato a catturare l’attenzione di diversi scienziati, gli aspetti psicologici e spirituali sono ancora un grande mistero per il mondo medico. Nella medicina attuale non vi sono ancora strumenti adatti a monitorare e quantificare i possibili processi e benefici reali che porta questa drastica dieta.



Di sicuro si sa che questo processo ha un effetto anti invecchiamento e riduce il rischio di contrarre molte malattie, scientificamente è provato che una persona può vivere senza cibo anche 100 giorni, ci sono riserve interiori nell’organismo in casi di necessità, risultano sufficienti per mantenere la vita anche senza cibo anche durante una malattia.

Gli esempi di persone che digiunano anche 40 giorni per guarire da malattie o avvicinarsi a Dio ce ne sono tanti.

Il digiuno, un argomento attuale e moderno nel mondo della scienza.

Il digiuno nero è arrivato negli ultimi 5-10 anni a catturare l’attenzione degli uomini di scienza. I possibili aspetti psicologici e spirituali del digiuno rappresentano ancora un grande mistero per il mondo medico-scientifico, a questo contribuisce anche il fatto che vi è, nella medicina attuale, una mancanza di strumenti per quantificare e monitorare i processi meno concreti. Benché gli effetti del digiuno rimangano ancora sconosciuti, è stato accertato che esso ha un effetto anti-vecchiaia e che riduce il rischio di sviluppo di patologie.
Si attesta scientificamente che una persona può vivere senza cibo fino a 100 giorni, perché ci sono delle riserve interiori depositate nell’organismo per casi di necessità, sufficienti a mantenere la vita senza cibo, per l’intera durata di una normale malattia. Sono numerosi gli esempi di persone che hanno digiunato 40 giorni per guarire malattie gravi oppure per avvicinarsi a Dio.

Inoltre il digiuno muove tanti meccanismi di purificazione nel nostro organismo, all’inizio del digiuno si potrebbero avvertire segni spiacevoli come mal di testa, vertigini, nausea, debolezza ecc. questi segnali sono positivi perchè significa che il corpo si sta realmente liberando da una buona quantità di impurità accumulate, le persone che hanno queste sensazioni durante il digiuno sono le persone che più di altre hanno bisogno di purificare e disintossicare il proprio corpo.

LEGGI ANCHE:

Sgonfiare la pancia in soli sette giorni con la dieta del limone

LA DIETA PURIFICANTE AL LIMONE DA SEGUIRE IN UN GIORNO PER SNELLIRE I FIANCHI

E’ importante essere fiduciosi nella trasformazione benefica che questa dieta drastica produrrà nel nostro organismo, importate stare attenti quando si tornerà al regime alimentare quotidiano.

E’ bene mantenere lo stato di benessere portato dal digiuno più a lungo possibile, meglio iniziare a mangiare frutta e verdura fresca, evitate cibi pesanti, grassi o latticini, consumateli dopo 3 o 4 ore.

E’ opportuno, ripeto ancora una volta, rivolgersi al proprio medico se si decide di provare questa dieta, specialmente per le persone che soffrono di particolari patologie e che assumono medicinali nell’arco della giornata.

FONTE