Strofinare gli occhi potrebbe causare problemi alla vista

Trascorrere molto tempo davanti al computer o allo schermo di qualsiasi altro dispositivo elettronico è uno dei fattori che fanno seccare gli occhi e li sfregano prima che si verifichi la sensazione di prurito. Ma questa abitudine non è innocua, poiché più si ripete, può causare una deformazione nella cornea e persino altre malattie che compromettono la vista.

Oggi la maggior parte delle persone trascorre il loro tempo a guardare schermi come la televisione, il computer o il telefono cellulare, rendendo sempre più difficile limitare il danno che ciò provoca ai nostri occhi; Lo stesso vale per bambini e ragazzi il cui tempo davanti agli schermi è triplicato tra il 2013 e il 2017, secondo la ricercatrice dell’Università di Oxford Amy Orben, che ha condotto uno studio dell’UNICEF sulla relazione tra social network e benessere.

donna vestita di nero con gli occhiali in testa si strofina gli occhi

Strofinarsi gli occhi a causa della stanchezza o del prurito può causare la deformazione della cornea – aumentando il grado di astigmatismo da vicino o lontano – così come altre gravi malattie come il cheratocono .

Secondo José Luis Güell, coordinatore del Dipartimento di Cornea e Chirurgia Refrattiva dell’Istituto di Microchirurgia Oculare, a Barcellona, ​​sfregando eccessivamente la cornea esercitiamo una pressione che le fa deformare progressivamente, determinando un cambiamento nella sua forma e curvatura.

Ha detto che nonostante non abbia un parametro di frequenza considerato dannoso, è evidente che farlo ogni giorno mette a rischio la visione delle persone, in particolare di coloro che hanno una predisposizione genetica a soffrire di irregolarità e malformazioni nella cornea.

primo piano dell'occhio di una donna che lo graffia con un dito

Ci sono diversi studi che riguardano da vicino – fino al 45% – l’abitudine di sfregare gli occhi e il cheratocono , sia come fattore aggravante che come fattore scatenante, ha aggiunto Oscar Gray, anch’esso attaccato all’IMO.

Poiché le principali cause dello sfregamento sono secchezza oculare, fumo e uso improprio delle lenti a contatto, si raccomanda di usare lacrime artificiali in casi critici; lavare le ciglia, le sopracciglia e le palpebre con sapone neutro per prevenire contaminazioni e impurità del trucco che causano irritazione e, soprattutto, rivolgersi a un oculista che può prescrivere farmaci specializzati se necessario.