Stare da sola per lunghi periodi fa male alla salute

I momenti di solitudine sono importanti affinché una persona conosca se stesso e svolga le sue attività senza dipendere da qualcosa – o da qualcuno – ma quando cade in isolamento, sorgono problemi di salute mentale, come rivelato da uno studio condotto in Finlandia.

La ricerca condotta dalla Dott.ssa Laura Pulkki – Raback ha dimostrato che le persone in età lavorativa e che vivono da sole hanno l’80% di possibilità di soffrire di depressione, contrariamente a quelle che vivono con la famiglia, il partner o altre persone .

Più solo, più antidepressivi

Donna sola

Gli scienziati hanno analizzato tremila 500 persone: 1.600 uomini e 1.776 donne che hanno usato antidepressivi; a ciascuno dei partecipanti è stato chiesto se vivevano da soli o con altre persone, il loro grado di istruzione, reddito, condizioni abitative, abitudini di consumo di alcol e sigarette; se praticavano qualsiasi attività fisica e come era il loro ambiente di lavoro.

Dopo aver raccolto le informazioni, si è concluso che il rischio di malattie mentali aumenta quando le persone vivono sole, perché l’80% dei partecipanti che non avevano compagnia in casa hanno acquistato più antidepressivi rispetto a quelli che vivono in una casa con gli altri

Emozioni e interazione sociale

Donna triste e premurosa

Lo studio ha rivelato che quando qualcuno condivide uno spazio con altre persone, le loro emozioni acquistano più forza e, quindi, si integra più facilmente nei diversi ambienti che le circondano: lavoro, scuola, famiglia.

Un altro punto da notare è che la solitudine e l’isolamento fanno sì che una persona non esprima ciò che prova, qualcosa che a lungo andare è dannoso per la salute mentale.

Isolamento vs. solitudine intenzionale

Donna sola

È importante chiarire che esiste una grande differenza tra questi due concetti:

L’isolamento si verifica quando una persona si allontana involontariamente dal proprio ambiente, cioè quando non si sente abbastanza capace di vivere con le persone; In alcuni casi, è in grado di fare o dire qualsiasi cosa per spaventare coloro che vogliono avvicinarsi.

Al contrario, la solitudine intenzionale richiede tempo per fare attività o hobby, fattori che aiutano a combattere lo stress e il rischio di depressione e ansia.