Se vuoi essere felice non parlare della tua vita privata con gli altri e non mostrarla sui social

Confidarsi è normale, avere la necessità di parlare dei propri problemi o delle proprie soddisfazioni è legittima ma è bene non oltrepassare un limite e non abbandonarsi alla logorrea, si può trovare un compromesso per trovare maggiore soddisfazione senza creare antipatie e invidie inutili.

Parlare di se stessi o della propria vita fa bene, ma fino a che punto?

Molte persone non hanno il senso del limite, ci sono cose che vanno dette e alcune che sarebbe meglio evitare. Quante persone riconoscono di aver superato questo limite tante volte nella vita?

Spesso si cerca di sviluppare una relazione sana facendo conoscere al nostro interlocutore parti della nostra vita privata quando invece risulta sbagliato.

Leggi anche: Elimina le persone negative dalla nostra vita per viverla al meglio

Trovare il giusto equilibrio

Cerca di trovare un modo, uno stile di vita che ti consenta di trovare la giusta misura di auto divulgazione per chi ha veramente voglia di ascoltarci.

Inizia anche ad ascoltare gli altri, e non essere troppo protagonista nei dialoghi, evita di pubblicare ogni esperienza di vita personale sui social, spesso la condivisione non risulta così simpatica.

Molte persone ci seguono solo per farsi i fatti nostri e giudicare, (anche se siamo noi gli artefici di questo perchè diamo loro modo di curiosare nella nostra vita pubblicando ogni momento felice) spesso chi ci segue invidia le nostre scelte o i nostri momenti felici passati in compagnia delle persone che amiamo, con naturalezza e sincerità, senza la voglia di provocare nessuno e alcun risentimento condividiamo spesso momenti felici, ma non possiamo conoscere lo stato d’animo di chi guarda le nostre foto o i nostri video sui social e quello che mostriamo potrebbe essere preso come una vetrina nella quale abbiamo il piacere e la voglia di ostentare a qualcuno quello noi abbiamo e che lui non può avere.