Ragazzino torna a casa con preoccupanti ferite – I genitori terrorizzati scoprono che aveva subito “pugnalate” con una penna

Uno bambino è stato attaccato da dietro dopo aver rifiutato di combattere un altro studente.

L’adolescente è stato ripetutamente colpito alla testa e alla schiena prima di essere pugnalato da una penna e suo padre teme che l’attacco avrebbe potuto essere peggiore.

Si sedette nell’aula della scuola di Dublino dopo essere tornato dall’assalto all’ora di pranzo mentre il sangue scorreva dalla sua testa e sulla sua uniforme.

Il padre del bambino, Richard, disse a Dublin Live che l’assalto avrebbe potuto essere molto peggio.

Disse: “Questa volta era una penna, ma avrebbe potuto essere anche un coltello che era nella mano dell’altro studente.

Il ragazzo è stato attaccato da dietro a scuola (Immagine: Dublin Live WS)

“È stato un attacco improvvisato, mio ​​figlio non è mai stato attaccato fisicamente prima.

“Tutto è iniziato dopo il festival musicale Longitude in estate. Successivamente, ci sono stati attacchi verbali tra lui e l’altro studente a scuola.

Richard ha detto che le cose sono andate a finire con violenza verso l’ora di pranzo quando lo studente ha affrontato suo figlio.

Una delle ferite del bambino(Immagine: Dublin Live WS)

Ha aggiunto: “Mio figlio e il suo gruppo di amici erano usciti durante la pausa per mangiare e anche l’altro studente e i suoi amici erano lì.

“L’altro ragazzino ha detto a mio figlio di voler risolvere la questione una volta per tutte’.

“Mio figlio ha rifiutato e ha detto che non avrebbe combattuto contro di lui. Si voltò per andarsene e fu allora che iniziarono le pugnalate.

“Uno degli amici di mio figlio ha dovuto trascinare via l’attaccante per fermarlo.”

Il padre rimase terrorizzato da queste ferite (Image: Dublin Live WS)

Richard ritiene che la scuola in questione sia stata totalmente assente durante questa tragica situazione.

Ha continuato: “La scuola ha rimandato a casa l’attaccante il giorno successivo all’ora di pranzo e lo ha sospeso per un giorno a causa della natura grave dell’attacco. Lo trovo assolutamente inaccettabile.

“Lo studente non si è nemmeno scusato con mio figlio per l’assalto.”

La scuola in questione non ha voluto commentare l’incidente quando è stata contattata.