Quando l’uomo fa il “mammo”, l’eros nella coppia è a rischio: perchè? Leggete.

In alcune coppie capita spesso l‘inversione di ruolo in cui l’uomo sviluppa le caratteristiche psicologiche tradizionali delle donne, mentre la donna sente dei tratti più maschili. Questa trasformazione è necessaria per lo sviluppo della coscienza, sia individuale che collettiva. Nelle famiglie sta accadendo sempre più frequentemente che l’uomo diventi il “mammo” per i figli, cioè che svolga il ruolo materno con la prole. Bene o male? Non è facile rispondere, ma sicuramente questo crea problemi alla coppia.

Chi è il mammo? Cosa fa?

 Il mammo è un uomo serio ed affidabile con il senso della famiglia, che non rinuncia alla sua immagine sociale di maschio e lavorato, ma che dopo la nascita dei figli, gli dedica tutto il tempo libero dal lavoro, con presenza, affetto e gesti concreti che solitamente sono di competenza femminile.

Cucina quasi sempre lui, accudisce i bambini, gioca con loro, li consola, l’incoraggia, li veste, li cambia, li lava, stende, stirare, sa i loro gusti, i loro gesti e fa di tutto per soddisfarli. L’uomo perfetto? Forse si, ma..c’è un ma.

L’uomo “mammo” si fa in quattro per i figli e la famiglia, ma inizia a non curarsi della coppia e l’eros viene a mancare, portando la donna a guardare altrove, con forti sensi di colpa verso di lui.

Perchè accade?



Può succedere che lui sia diventato troppo mammo perchè una parte della madre è venuta a mancare, magari a causa di un atteggiamento conflittuale verso la maternità. Ci sono molte donne che hanno bisogno di affermarmi in società e nel lavoro, a dimostrare che valgono quanto se non più di un uomo e perdono l’elasticità di madri dolci e disponibili.

Alcune sono ancora insicure e psicologicamente adolescenti che vorrebbero fare bene la madre ma emotivamente non riescono a sostenere la situazione, perciò chiedono un supplente che si alterni con i figli.

Questo assetto viene raggiunto in modo inconscio e in buona fede, ma fa si che vengano a mancare le polarità della coppia: lui sente che lei è il maschio della coppia e lei il contrario, sentendolo femminile, come amico, fratello, socio e non riesce più a desiderarlo sessualmente.

Questa situazione può portare ad una crisi di coppia, tuttavia se tra i due c’è amore e si riescono a riequilibrare i ruoli è  possibile salvare coppie famiglie da separazioni.

Come riconoscere un mammo?

  •  Perfezionista. Vuole essere perfetto agli occhi dei figli
  • Criticone verso il partner riguardo le sue funzioni materne
  • Invadente, scegliete abiti, alimentazione e giochi per i figli. Li consola.
  • Domestico. Si occupa di casa quando la partner non c’è e lo fa più di lei.
  • Poco erotico. La passione è ridotta a routine.

La soluzione migliore è parlarne insieme, esaminare la sensazione e i problemi psicologici che stanno dietro all’inversione dei ruoli, fare un passo indietro e uno in avanti per riassumere ognuno il proprio. Riequilibrare la coppia è importante, anche i figli quando saranno più grandi ne potranno risentire.