Piangere in gravidanza può influenzare la vita del bambino per sempre

Forse tutte le donne che hanno avuto la felicità di essere madre, si sono chieste ad un certo punto, cosa prova il loro bambino quando lei ha qualche forte emozione e sebbene per anni l’impatto sia stato studiato a fondo, solo oggi abbiamo finalmente i risultati che vari studi hanno dimostrato.

Si è concluso che le emozioni della madre non solo influenzano lo sviluppo del bambino durante la gravidanza, ma lascerà un segno per il resto della loro vita , anche se molti pensano che non si senta all’interno dell’utero.

Presso l’Università della California-Irvine, uno degli studi menzionati è stato realizzato, i bambini ricevono sostanze chimiche che vengono generate e cambiano con gli stati emotivi della madre. Si potrebbe anche concludere che entrambi i fattori esterni (droghe, alcol o sostanze tossiche) e le emozioni della madre sono fattori che modellano il bambino e questo “effetto” può durare su di loro, tutta la vita.

Se durante o dopo la gravidanza la madre va in depressione, gli studi hanno dimostrato che il bambino proverà quella tristezza e quel senso di angoscia, ma la cosa più importante che potrebbe essere determinata grazie a questo studio, è quella di mantenere il più possibile calme le emozioni e rimanere in uno stato di felicità, o serenità più a lungo possibile, il bambino avrà uno sviluppo psicologico migliore di quello che percepisce le brevi infelicità della madre. E’ importante mantenere un equilibrio emotivo più stabile possibile.

Per lo studio, Sandman, Davis e Glynn hanno analizzato diverse madri che hanno sofferto di depressione prima e dopo la gravidanza, alla nascita, la stessa cosa è stata fatta con i loro bambini.

“I feti umani partecipano attivamente al proprio sviluppo e raccolgono informazioni per la propria vita dopo la nascita. Si stanno preparando sulla base di messaggi o segnali che la madre fornisce loro.

Abbiamo condotto questo studio con l’intenzione di dimostrare che i bambini possono sentire tutto questo, lo stato psicologico della loro madre “, ha detto Sadman.


Come detto prima, uno stato emotivo equilibrato, aiuta lo sviluppo dei bambini, mentre una madre che entra in un quadro di depressione o di umore che cambia continuamente, creerà problemi allo sviluppo del bambino o ci sarà in modo molto più lento.

Quali sono le emozioni che i bambini sono in grado di percepire?

Secondo un gruppo di psicologi prenatali, oltre a percepire i sentimenti della madre, percepiscono anche i loro pensieri. Secondo gli esperti, dopo sei mesi di gravidanza, le madri iniziano a creare un legame con il loro bambino, questo perché gli ormoni che la madre produce mentre vivono emozioni (non importa quanto diverse) passano attraverso. la placenta.

All’età di 17 anni non ha ancora avuto il ciclo, va dal ginecologo e fa una scoperta agghiacciante

Allo stesso modo, coloro che non hanno voluto la sua gravidanza, i bambini hanno sentito tale rifiuto, le madri ansiose danno alla luce bambini ansiosi. Sorprendente e preoccupante, non credi?

Cosa è consigliabile?

Con i risultati che hanno dimostrato questi studi, mettono in conflitto le donne incinte, rivelando che tutto ciò che sentono o pensano durante la gravidanza deve essere sentito e risentito dal bambino. A causa di questo, è molto importante per le donne a raggiungere uno stato emotivo equilibrato, si deve cercare di godere la gravidanza e mettere le preoccupazioni da parte, dal momento che riceve la notizia che si diventerà mamma, amate il vostro bambino. Evitiamo la tensione e pratichiamo il rilassamento, il vostro bambino vi ringrazierà.

Condividi queste informazioni con le donne che presto avranno la felicità di essere madri, è sempre bene essere informati. 🙂

La sindrome di Burnout è in aumento: troppe madri stanche, ecco i sintomi

Fonte: assistenza medica / babycenter