Paga il pasto per il vagabondo, lui le lascia una nota scritta che la fa scoppiare in lacrime

A volte la vita è così frenetica da lasciarci concentrati solo su noi stessi che ci dimenticandoci di considerare le persone intorno a noi, ma se spendessimo un minuto in più per raggiungere un’altra persona, questa, potrebbe letteralmente lasciare un impattoo enorme nelle nostre vite. Casey Fischer, una studentessa universitaria, ha scoperto quanto questo sia vero quando si è fermata per bere un caffè, prima della lezione mattutina, e ha avuto un incontro con un senzatetto che le ha cambiato la vita.

Una donna fece dormire un vagabondo in casa sua ma non poteva immaginare quello che l’uomo avrebbe fatto nel cuore della notte

Mentre entrava nel Dunkin ‘Donuts, Casey notò un senzatetto sul ciglio della strada cantare mentre prendeva delle monete. Si fermò prima di entrare nel negozio e cominciò a contare le monete che aveva raccolto per vedere cosa poteva comprare. Casey provò a iniziare una conversazione con l’uomo ma notò che non sembrava voler parlare, ma questo non la fermò.

Ha comprato all’uomo un caffè e un donuts e gli chiese se poteva sedersi insieme a lei. Fu allora che lui iniziò ad aprirsi e ciò che disse intenerì  il cuore di Casey. Casey raccontò dopo: “Mi ha detto molto su come le persone sono solitamente molto cattive con lui perché è un senzatetto, come la droga lo ha trasformato nella persona che odiava, ha perso sua madre per colpa del cancro, non ha mai conosciuto suo padre e vuole solo essere qualcuno di cui sarebbe stata orgogliosa sua madre. ”


Ha imparato che il nome dell’uomo era Chris e ha continuato a descriverlo come “una delle persone più oneste e sincere” che avesse mai incontrato. Ben presto si rese conto che aveva bisogno di andare avanti in modo da poter arrivare alla sua classe in tempo. Mentre si preparava a partire, Chris le chiese di aspettare un secondo in modo da poter scrivere qualcosa per lei.

Dopo aver scarabocchiato qualcosa su un vecchio scontrino, consegnò la carta spiegazzata a Casey, si scusò per la sua calligrafia tremolante, sorrise e si allontanò. Dopo che se ne fu andato, Casey aprì il biglietto e quello che diceva la lasciò in lacrime. La nota diceva: “Volevo uccidermi oggi, ora so che non lo farò più. Grazie, sei davvero una bella persona.”

Sulla strada un senzatetto le gridò: “Ero il tuo migliore amico alle elementari”

Da un semplice atto di gentilezza, Casey ha finito per salvare la vita di quest’uomo. Che ricordo bello e commovente del bene che possiamo fare con solo un pò di umanità e gentilezza. Un semplice atto di gentilezza non costa molto, ma per qualcun altro, potrebbe fare una grande differenza.