LEGGERE AIUTA IL CERVELLO E ALLUNGA LA VITA

Che leggere faccia ben lo sapevate da sempre, ma forse non sapevate ancora che la lettura si può considerare un vero e proprio elisir magico per il nostro sistema nervoso, leggere bei romanzi, in particolare, è uno stimolo potente per il cervello perchè attiva molte reti di neuroni, dipende dal contenuto emotivo e visuo-spaziale evocato dal testo. E’ venuto fuori da un recente studio realizzato da ricercatori americani e canadesi, che hanno sottoposto a risonanza magnetica funzionale alcuni volontari che leggevano brani tratti da riviste, romanzi e biografie.

leggere-ai-bambini

Il cervello ci fa rivivere quello che leggiamo, la lettura sembra che attivi il “default network” cioè la rete di neuroni che generano il pensiero ondivago che è tipico della mente a riposo, a seconda di quello che si legge si attivano solo alcuni circuiti della rete, il cervello si attiva grazie agli input provenienti dalla lettura e ci porta ad immedesimarci in quello che stiamo leggendo come se lo vivessimo realmente, chi legge tanto sa già di cosa si parla e che meravigliose sensazioni ed emozioni si possano provare.

Leggendo tanto, costantemente, nel tempo  provoca un vero e proprio incremento delle abilità di comprensione nelle relazioni sociali,  la capacità di intuizione di sentimenti e pensieri e delle reazioni degli altri quindi aumenta in generale l’empatia.



Come se non fosse già abbastanza, leggere allunga la vita, più si fa avanti con l’età più si dovrebbe allenare il cervello con delle buone letture, le persone che svolgono un minimo di attività fisica, amano le opere d’arte, ascoltano musica, leggono e scrivono vivrebbero più a lungo di chi non lo fa, un motivo in più per leggere tanto e regalare un buon libro anche ai bambini per abituarli fin da piccoli alla lettura.

fonte: riza

LEGGI ANCHE: 

Scrivere aiuta il nostro fisico e fa bene alla salute