Le regole della perfetta moglie e casalinga nel 1955 (oggi sembra una barzelletta)

Il mondo è cambiato velocemente e in certi casi ci sarebbe da dire “per fortuna!” sono cambiate le tradizioni, usanze, i rapporti con la famiglia, le libertà e i diritti delle donne.

Nel 1955 un giornale chiamato Housekeeping Monthly allegò “La guida della buona moglie” un lungo elengo di azioni e comportamenti che ogni donna casalinga e non doveva assumere per essere una donna con la D maiuscola, da rispettare, ecco quali erano…

 

1. Prepara la cena prima in modo da averla pronta al ritorno del marito: fagli capire che lo hai pensato e che ti prendi cura dei suoi bisogni anche durante la sua assenza.

2. Smetti di occuparti delle faccende domestiche almeno 15 minuti prima del suo ritorno a casa per sistemarti, indossare qualcosa di pulito, ritoccare il trucco e mettere un fiocco nei capelli.

 

3. Fagli trovare la casa pulita: prima del suo arrivo entra nelle stanze un’ultima volta e controlla che sia tutto in ordine, che non ci sia polvere.


4. Quando fa freddo fagli trovare la casa calda, tuo marito avrà la sensazione di tornare in paradiso dopo una giornata di duro lavoro. Prenderti cura del suo benessere ti darà un’immensa soddisfazione personale.

5. Prepara i bambini per il suo arrivo: lavagli le mani, il viso, mettigli i vestiti puliti, calmali se piangono o sono agitati.

6. Accoglilo con un sorriso sincero e mostrati felice di vederlo con un caldo abbraccio. Ascoltalo, potrebbe avere bisogno di sollievo dopo una lunga giornata di lavoro, è tuo dovere fornirglielo.

7. Anche se avrai tante cose da dirgli non farlo al suo arrivo perchè non è il momento giusto. Aspetta che sia lui ad iniziare e ricorda sempre che i suoi argomenti sono più importanti dei tuoi.

8. Non infastidirti se torna a casa tardi o va a cena fuori invece di stare con te. La sua vita è piena di stress e concedersi momenti di relax per lui è fondamentale.

9. Il tuo unico obiettivo deve essere quello di rendere la casa un luogo di pace e serenità in cui tuo marito possa rigenerarsi, non annoiarlo con lamenti o piagnistei.

10. Fallo stare comodo, fa in modo che si sieda sulla sedia o poltrona più confortevole o che possa sdraiarsi sul divano.

11. Prepara una bevanda calda o fredda, dipende dalle occasioni. Metti a posto le sue scarpe al suo arrivo.

12. Non fare domande sulle sue azioni e non controbattere i suoi giudizi. Lui è il padrone della casa e per questo motivo eserciterà la sua volontà con correttezza, ricordalo sempre.

LEGGI ANCHE:

Pubblicità anni 50 che oggi farebbero rabbrividire

Il marito: “Mia moglie non lavora, fa la casalinga” bellissima la risposta della moglie