Le regole degli esperti da seguire per arrivare perfette alla prova costume

I dietologi dell’Andid nel loro congresso nazionale annuale hanno discusso di come il dimagrimento non debba portare ad astrarsi dalla vita reale. In vista della prove costume è importante non farsi prendere dall’ansia di voler dimagrire, ma seguire delle regole ferree per tornare in perfetta forma senza dover rinunciare a pasta, pane e sfizi. Ci sono delle regole da seguire, andiamo a vederle insieme:

 Non saltare i pasti, soprattutto la colazione

Il momento buono per la riuscita di una dieta è il picco metabolico, quel momento in cui le calorie ingerite vengono utilizzate per creare energia, più il picco si protrae nel tempo, più le calorie vengono bruciate. Per farlo c’è bisogno che il corpo abbia sempre la giusta dose di energia senza mai rimanere a secco, quindi è importante mangiare a intervalli regolari a partire dalla colazione, che serve a ripristinare la piena funzionalità metabolica dopo l’inattività notturna.

Inserire in tutti i pasti una porzione di carboidrati

I carboidrati sono indispensabili per l’organismo e sono una fonte preziosa di energia, farne a meno è un errore ed un danneggiamento per la salute. Due porzioni di carboidrati al giorno, abbinati in modo corretto a lipidi e proteine sono ottimi per perdere peso in modo equilibrato e duraturo E ne giova anche il cervello: secondo una ricerca australiana, i carboidrati sono in grado di velocizzare i processi mentali.

Nei due spuntini giornalieri preferire la frutta

Lo snack che consiste in un rapido e piccolo pasto a metà mattina e pomeriggio è un ottimo alleato nella perdita di peso, soprattutto se fatto con frutta fresca di stagione che sazia rapidamente e limita l’apporto di calorie, spezzando la fame e fornendo all’organismo vitamine e sali minerali.

 Limitare i formaggi a 2-3 volte a settimana

Il formaggio è una vera golosità ma non è molto alleato della linea, per mantenersi in forma però non c’è bisogno di rinunciarci completamente, basta dosarlo nel modo giusto. L’ideale è consumare formaggi due volte a settimana in razioni da 250 calorie. (280 grammi di tofu, 250 di primo sale, 170 di ricotta, 140 di formaggio light spalmabile,: 80 grammi per taleggio e stracchino, 70 per gorgonzola e fontina, 60 per pecorino, parmigiano, provolone, groviera e caciotta.)

Consumare il pesce almeno due volte a settimana

Il pesce ha basso contenuto di grasso e colesterolo ed un elevato valore proteico che lo rendono l’alimento ideale per un’alimentazione ipocalorica sana ed equilibrata. Inoltre, è povero di sodio e ricco di potassio, vitamine e sali minerali preziosi per l’organismo, più una grande fonte di omega 3.

 Inserire 2-3 volte a settimana piatti unici come legumi e zuppe

 Le zuppe sono semplici e gustose, un piatto unico ricco ed equilibrato, da associare ad un alimento proteico (legumi, formaggi, uova, pesce, carne) e a della verdura. In questo modo ci si assicura un apporto equilibrato di carboidrati, proteine, vitamine e sali minerali, senza il rischio di eccessi nutritivi.

Attenzione ai condimenti

Preferire i condimenti vegetali nei primi piatti, limitare i sughi ricchi a una, due volte a settimana e farli seguire al massimo da un contorno di verdure. La moderazione è importante così come l’imparare a sostituire i condimenti più calorici:  margarina light invece di quella classica (22 calorie in meno), ketchup al posto della maionese (100 calorie in meno!), sugo di verdure al posto del pesto (meno 55 calorie).


Evitate di mangiare due alimenti con lo stesso apporto nutritivo

Un esempio? Pane e pasta, riso e patate, carne e formaggio, pesce e legumi, sono abbinamenti che “ripetono” e contengono la stessa predominanza di principi nutritivi.

Scegliere modi di cottura adatti

Bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati: cuoci così i tuoi cibi tutto l’anno, non solo in vista della prova costume! Eviterai di utilizzare olio o burro, e manterrai intatte le proprietà nutritive degli alimenti.

Per cucinare usare acqua o brodo vegetale ed erbe aromatiche

Non è indispensabile usare oli o grassi animali per cuocere i cibi, meglio un brodo di verdure poco salato o la semplice acqua possono essere perfetti per preparare carne, arrosti e risotti. Usate le spezie per creare mix saporiti.

 Poco sale

Troppo sale provoca ritenzione idrica che a sua volte favorisce l’insorgere della cellulite. Consuma con moderazione il sale e i seguenti cibi: acciughe, birra, brodi, burro, formaggi stagionati, frattaglie, fritture, gorgonzola, insaccati e salumi, scatolame, verdure sotto sale e in salamoia, sottaceti, ostriche, pancetta, salmone, sgombro, snack e salatini, stoccafisso.

Scegliere sempre l’olio extravergine d’oliva

Amato e apprezzato in tutto il mondo, l’olio extravergine d’oliva ha delle eccellenti qualità nutrizionali grazie ai suoi acidi grassi essenziali, perfetto per condire al posto del burro e dei grassi idrogenati. Usare un solo cucchiaio a pasto, poichè è molto calorico.

Limitare il consumo di dolci

Eliminare del tutto i dolci è difficile, la privazione non giova a nessuna dieta, un dolce ogni tanto non è un pericolo per la dieta. Mangiatelo a fine pasto o a colazione piuttosto che fuori pasto. Preferite dolci fatti in casa, e il cioccolato? I dietologi danno l’ok, riducendo la quantità ( 2 cioccolatini), ogni giorno si possono trarre ottimi benefici.

Bere almeno 1-2 litri di acqua al giorno

Più della metà del nostro corpo è composta d’acqua, senza acqua non si può vivere ed  ha un ruolo primario anche nella metabolizzazione dei lipidi.

L’acqua impedisce l’accumulo di grassi in eccesso, regola il flusso corporeo di eliminazione di scorie e tossine e favorisce il trasporto e l’assorbimento delle vitamine e dei minerali. Bevete quindi almeno 2 litri al giorno d’acqua, oppure alternatala con tisane, succo o spremute fresche.