La scuola punisce il bambino autistico per “molestie sessuali” dopo aver abbracciato un compagno di classe

L’educazione dei bambini è fondamentale per il loro futuro, ma non è sempre un argomento facile da gestire.

Tutti i genitori hanno il loro modo di educare e, naturalmente, quando i bambini fanno qualcosa di sbagliato devono essere compresi nella maniera giusta. Ma punire i bambini quando non hanno fatto nulla di male è qualcosa di controproducente.

Ecco perché la seguente storia è molto importante. La famiglia di questo bambino di cinque anni con autismo afferma che la East Ridge Elementary School di Chattonga, negli Stati Uniti, ha punito suo figlio per aver abbracciato altri bambini della sua classe.

Secondo il WTVC , il preside ha detto che il personale della scuola aveva parlato più volte con il bambino di cinque anni, Nathan. E che dopo ciò avevano chiamato il loro tutore per parlare e quindi presentare un rapporto alle autorità statali per quello che aveva fatto.

Il tutor di Nathan, era comprensibilmente assente per motivi di salute.

Mi sono sentito molto male“, ha detto il tutore a  WTVC . “L’insegnante mi ha chiamato e ha detto: ‘Devi parlare con Nathan di ciò che ha fatto.‘”

Il tutore afferma dice che Nathan è stato accusato di comportamento sessuale perché ha abbracciato un altro bimbo della sua classe e poi perché ha baciato un altro compagno sulla guancia.

Se non capisci come funziona l’autismo, penserai che stava cercando di infrangere le regole. Ma questa non è la situazione esatta “, afferma il tutore.

Da allora Nathan è stato iscritto a servizi di educazione speciale con diversi insegnanti e compagni di classe, ma questo incidente avrà sicuramente avuto un impatto sulla sua crescita.

Non so cosa ne pensi, ma mi è sembrato superfluo aver punito Nathan in questo modo, date le circostanze.

Speriamo che Nathan stia bene e gli auguriamo tutto il meglio. 

Condividi questo articolo se pensi che la scuola avrebbe dovuto agire in modo diverso.