Il ragazzino di 13 anni vittima di bullismo si toglie la vita – la scuola non ha fatto nulla per aiutarlo, sostengono i genitori

Sfortunatamente, troppi bambini vanno a scuola ogni giorno e soffrono per mano dei bulli.

Sappiamo tutti che i bulli sono persone profondamente infelici che vogliono rendere altrettanto infelici coloro che li circondano, ma è difficile capire quando sei a scuola e vuoi solo essere accettato dagli altri.

La maggior parte delle scuole è tenuta ad attuare una politica contro il bullismo per proteggere i propri studenti, secondo stopbullying.gov.

Ma i genitori di un adolescente dell’Ohio che si è tolto la vita dicono che il figlio è stato vittima di bullismo e la sua scuola non ha fatto nulla.

YouTube / The Blade

Aaron Fuller, di Northwood, Ohio, aveva solo 13 anni quando si impiccò con una cintura in casa; suo fratello maggiore era in un’altra stanza e i suoi genitori erano usciti per 45 minuti per andare a cena fuori.

Quando sua madre e suo padre tornarono, trovarono il figlio con una cintura al collo, secondo la Toledo Blade .

Secondo tentativo di suicidio

Sua madre Tami Fuller, un’infermiera certificata, ha fatto il possibile per rimetterlo in vita, con l’aiuto di suo padre Steven, per 30 minuti, ma non sono riusciti a salvare il figlio. Ormai era troppo tardi.

Era la seconda volta che Aaron aveva tentato di suicidarsi e la ragione, dice la sua famiglia, era a causa dell’estremo bullismo a cui era sottoposto ogni giorno. Prima della sua tragica morte, i tormentatori di Aaron gli hanno detto sui social media di uccidersi, secondo la sua famiglia.

YouTube / The Blade

Secondo MSN News , papà Steven ha affermato che Aaron era solito difendersi dai bulli – ma i compagni di classe hanno detto che recentemente si era fermato e invece si è seduto in silenzio mentre veniva ridicolizzato. Quando il bullismo è iniziato online dicendo ad Aaron di uccidersi, suo padre è andato a scuola.

Secondo la sua famiglia, il distretto scolastico ha detto loro che non potevano fare nulla perché Aaron aveva partecipato alla conversazione online, secondo quanto riferito da MSN News.

In seguito i funzionari della scuola hanno confermato che la polizia stava indagando sul caso.

La scuola commenta il caso

“La nostra scuola ha il cuore spezzato per la morte del nostro studente, Aaron Fuller”, ha dichiarato il distretto in una nota.

Le nostre preghiere vanno alla famiglia e agli amici di Aaron in questo momento molto difficile. Tutti noi che abbiamo saputo che Aaron si è suicidato e ci mancherà molto. Al momento, a causa di un’indagine di polizia in corso e di potenziali contenziosi, il distretto non farà ulteriori commenti in merito.

[Il bullismo] deve finire”, ha detto al padre il padre di Aaron, Steve Fuller. “Le persone devono imparare. … Questi ragazzi non sono solo vittima di bullismo, ma sanno che se vanno a dire qualcosa a un insegnante oa qualcun altro, non vengono ascoltati anzi, vengono pure rimproverati!

Youtube

La famiglia di Aaron vuole parlare dopo quello che stava succedendo al loro amato figlio – per aumentare la consapevolezza sul bullismo e sugli effetti fatali che può causare.

Guarda il padre spezzato di Aaron nella clip qui sotto che rende omaggio a suo figlio premuroso e alle orribili provocazioni che ha dovuto affrontare nella clip qui sotto.

I nostri figli meritano di andare a scuola senza la paura del bullismo e dovremmo tutti essere alla ricerca di questo comportamento terribile in modo da poter fermarlo. sul nascere

Per favore, condividi per rendere omaggio a un ragazzo di buon cuore che ha perso la vita ed inviare forza e sostegno alla sua famiglia. Riposa in pace Aaron.