Il bambino accetta la sfida di tendenza sul web, i suoi amici lo bruciano con solventi per smalto e adesso sta lottando per la vita

Sebbene i social abbiano indubbiamente avvicinato il mondo tra le persone, collegandoci in modi precedentemente inconcepibili, ha molto a cui rispondere quando si tratta di consentire tendenze pericolose .

Nel corso degli anni sono sorte diverse sfide e tendenze, sia pericolose che folli. Molto spesso sono i bambini e gli adolescenti le cavie di queste orribili sfide, provocando lesioni e talvolta persino la morte.

In america si stanno diffondendo numerose sfide, tra cui la “Tide Pod Challenge“, incoraggiando i partecipanti a mangiare detersivo per bucato, altri potrebbero avere familiarità con la “In My Feelings Challenge“, dove gli adolescenti ballano accanto al loro veicolo mentre si muove verso di loro.

La sfida mortale

Viene ora emesso un avvertimento sulla cosiddetta “Fire Challenge”, dopo che un ragazzino di 12 anni è stato gravemente bruciato quando i suoi amici lo hanno dato fuoco con un solvente per smalto.

YouTube / WTHR

Tabitha Cleary dice che suo figlio Jason ha subito ustioni di secondo grado dopo che il suo amico lo ha cosparso di solvente per unghie e gli ha dato fuoco. L’incidente, avvenuto a casa di un amico, ha visto Jason ricoverato in ospedale per quattro giorni.

Secondo quanto riferito, i ragazzi avevano già provato la sfida in precedenza, anche se erano stati in grado di spegnere l’incendio in quell’occasione in quanto non si era diffuso in modo fatale. Jason, tuttavia, non è stato così fortunato.

Bruciature ovunque

Le fiamme catturarono e bruciarono le braccia, il collo e il busto di Jason, lasciandolo in un dolore incommensurabile, rischiando inoltre grossissimi problemi di salute.

YouTube / WTHR

Va da sé che qualsiasi genitore che ascolta o vede qualcosa collegato a questa “Fire Challenge” dovrebbe prendere provvedimenti per garantire che i propri figli non siano coinvolti e non possano essere costretti a partecipare.

Jason potrebbe aver subito ustioni al suo corpo, ma poteva anche morire se qualcosa andava diversamente!

Sappiamo tutti che bambini e ragazzi faranno errori man mano che crescono e si sviluppano, ma alcune cose sono semplicemente al di là dell’accettabilità.

Questa “Fire Challenge” non serve a nulla se non a mettere in pericolo i bambini. Insieme, dobbiamo prendere una posizione per assicurarci che venga sradicato una volta per tutte.

Condividi questo articolo su Facebook per aiutarci a diffondere consapevolezza.