Due modi gustosi e croccanti per gustare i carciofi: i carciofi in pastella e…

Vi proponiamo due golose ricette, una è quella dei carciofi in pastella e un’altra ricetta, tutta palermitana, facilissima da realizzare, quella dei carciofi fritti, uovo e mollica.

La prima ricetta è un po più elaborata per via della pastella da preparare  prima, il risultato è ottimo, un modo gustoso per mangiare e approfittare di tutti i preziosi benefici dei carciofi.

Carciofi-fritti-in-pastella-g

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carciofi
  • 200 gr di farina
  • un bicchiere di vino bianco
  • un limone
  • due uova
  • olio di semi di arachide, 300 ml
  • sale


PREPARAZIONE

Togliamo dai carciofi le foglie più estreme, quelle più dure, tagliamoli in quattro, eliminiamo la barba interna e mettiamoli in acqua acidulata con succo di limone, prepariamo la pastella, rompendo e sbattendo le uova insieme alla farina, vino, un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto denso e liscio, scoliamo i carciofi e asciughiamoli, facciamo scaldare l’olio di semi in una padella o un tegamino, tuffiamo i carciofi nella pastella, eliminiamo l’eccesso facendoli scolare e friggiamoli nell’olio fino a quando non saranno dorati, scoliamo su carta assorbente da cucina, saliamo e serviamo tiepidi.

Nella versione palermitana ciò che vi serve sono:

  • 4 carciofi
  • 200 gr di pangrattato
  • limone
  • due uova
  • 200 gr farina
  • olio di semi
  • sale

Il procedimento è identico al primo solo che al posto di passare i carciofi in uova e farina dovete sbattere le uova, immergere successivamente i carciofi nelle uova sbattute e subito dopo nella mollica, infine nella farina, friggete i carciofi immediatamente, servite caldi, un’alternativa altrettanto gustosa che vi consiglio di provare se non la conoscete già. Buon appetito!

LEGGI ANCHE:

Friggere senza grassi? Si può, ecco tanti metodi alternativi