Distextia,la malattia degli sms: quali sono i sintomi?Leggete

I messaggi di testo o sms, sono da sempre un vero affronto alla grammatica italiana, a causa dell’uso confusionario delle parole che spesso può significare altro. Infatti, quando, scrivendo un sms, invertiamo lettere o parole, oltre ad una digitazione veloce e disattenta, possono esserci dietro ragioni del tutto sconosciute, come un disturbo neurologico complesso.

Parliamo di distextia, ovvero la pratica di sbagliare a scrivere un messaggio, considerato come un avvertimento importante per diagnosticare ictus.

A chiunque capita di sbagliare a scrivere una parola, soprattutto se i tasti sono piccoli come quelli sul cellulare, sicuramente non basto un singolo messaggio strano e sconnesso per determinare i sintomi di questa malattia, ma sicuramente può essere un piccolo allarme che va preso con attenzione e serietà.

Sean Savitz, direttore del centro neurologico dell’Health Science Centre dell’Università del Texas afferma che i disordini linguistici nei messaggi online e nelle mail sono segnali timidi ma reali di ictus in corso o afasia.

 Un esempio è stato il caso di una donna che dopo essere andata in ospedale a causa della difficoltà nelle compilazione di un modulo, aveva inviato a suo marito un sms sconclusionato, lui preoccupato aveva fatto ricoverare la donna in pronto soccorso dove i medici avevano riscontrato un ictus in corso.

In un’epoca dove per comunicare si sceglie la messaggistica istantanea, non è un caso che questo disturbo sia stato ufficialmente riconosciuto, per questo motivo fate molta attenzione a quando digitate un messaggio e se notate che qualcosa non va recatevi subito al pronto soccorso.