Consigli utili per cominciare la dieta dopo i 40 anni

Se gli allenamenti e le varie rinunce non fanno muovere l’ago della bilancia non disperatevi, più ci si avvicina agli “anta” e più è difficile perdere peso, dopo i 40 anni lo è ancora di più.

Quando si raggiunge questa età il nostro corpo ha delle modifiche ormonali e metaboliche che fanno parte del naturale processo d’invecchiamento, per questo motivo nonostante sforzi, rinunce e sport il bruciare grasso è più difficile. Con gli anni il metabolismo rallenta e i problemi ormonali si fanno più insistenti e la sedentarietà, i mille impegni diminuiscono l’esercizio fisico.

Ovviamente non bisogna gettare la spugna ma adottare qualche piccola astuzia che vi segnaliamo di seguito.

Trovate il giusto equilibrio

Con l’età può esserci un brusco aumento di peso, quindi è importante impegnarsi a mantenere il proprio peso forma, soprattutto quando si è più giovani. Secondo gli esperti, assumere 100 calorie in più rispetto al fabbisogno giornalieri porta un aumento di peso di 9-10 chili in un anno. Quindi è molto importante trovare il giusto equilibrio tra le calorie ingerite e quelle consumate, quinti tra alimentazione e attività fisica.



Se non avete tempo per dedicarvi alla palestra, va bene qualsiasi tipo di attività fisica, anche una breve corsetta ogni giorno per mezz’ora o un pò di fitness mattutino.

LEGGI ANCHE: LA CASSIA NOMANE IL RIMEDIO PERFETTO PER COMBATTERE IL GRASSO SU PANCIA E  GLUTEI

Regolare le abitudini alimentare per combattere la fame

Dopo i 40 anni non potrete permettervi troppe tentazioni come faceva a 20 anni, l’obiettivo è mantenere la pancia piena mangiando con moderazione, quindi bisognerà mangiare spesso e mantenere un livello costante di zucchero nel sangue, evitando cibi grassi. Fare quindi 5-6 pasti al giorno, mangiando ogni 4 ore.

Fate una bella colazione per iniziare bene la giornata, al mattino il metabolismo funziona più rapidamente e in maniera ottimale, quindi potrete riempirvi con tranquillità lo stomaco. A metà mattina ok uno spuntino con un frutto, yogurt, barretta energetica in modo da arrivare non affamati all’ora di pranzo. Per pranzo tenetevi leggere, se mangiate la pasta evitate la carne ma non rinunciate ad una buona insalata. Passeggiate velocemente dopo pranzo e a metà pomeriggio un piccolo spuntino, come la frutta secca. Intorno alle 8-9 di sera il metabolismo rallenta ed ogni calorie va a posizionarsi su fianchi e addome. Seguite questi piccoli accorgimenti vi darà la sensazione di esservi ben nutriti pur mangiando meno.

 

PRIMA DI INIZIARE UNA DIETA CONSIGLIATEVI CON IL  MEDICO CHE CONOSCE IL VOSTRO STATO DI SALUTE

data-show-faces=”true”>