CANONE RAI: SARA’ ADDEBITATO NELLA BOLLETTA DELLA LUCE A CHI NON HA LA TELEVISIONE

Dopo l’approvazione di Matteo Renzi la riforma del canone Rai è pronta per partire. Il canone si pagherà attraverso la bolletta della luce per garantire all’azienda Rai un entrata pari a 1 miliardo e 800 milioni in più all’anno.
Praticamente quelli che l’azienda di Viale Mazzini incassa al momento, la cifra che chiederà agli italiani sarà comunque inferiore agli attuali 113,50 euro per tutti o quasi.

download

IN ARRIVO REDDITO DI CITTADINANZA PER I DISOCCUPATI

COS’E LA CERTIFICAZIONE ISEE? COME FARLA E DOVE?

Si parla di un’unica tassa, dopo la revisione di Tasi e Imu con detrazioni e aliquote riviste si pagherà da 2.5 al 5 per mille sulla prim (e 100 euro di detrazione) fino ad arrivare al 12 per mille su tutte le altre.


Il governo cerca di accelerare sull’abbonamento Rai sperando di abbassare la percentuale sempre alta di evasione, pagamento che dovrà essere effettuato anche dai possessori di tablet o pc.

Ci saranno sempre le fasce di esenzione e i bonus per i meno abbienti anche se la richesta è stata fatta fino ad ora solo dal 30% delle famiglie con problemi economici. Gli altri pagheranno da 35 agli 80 euro in media.
Cifra che potrà variare in base agli indicatori Isee.

FONTI