IN ARRIVO REDDITO DI CITTADINANZA PER I DISOCCUPATI

In arrivo il reddito di cittadinanza per chi non lavora, Matteo Renzi, Presidente del Consiglio afferma “Esiste la copertura finanziaria per il reddito di cittadinanza, prevede un contributo massimo di 600 euro per chi ha perso il lavoro o è disoccupato, costa 20 miliardi ed è chiamato reddito minimo garantito. Il disegno di legge non è ancora entrato in vigore ma ci si augura diventi effettivo nei prossimi mesi.

tilt-reddito-minimo-garantito

Avranno diritto al reddito tutti i cittadini che risiedono in Italia e hanno cittadinanza italiana, chi potrà beneficiarne?

PER LE MAMME DISOCCUPATE C’E’ L’ASSEGNO DI MATERNITA’ DEI COMUNI, COS’E? COME RICHIEDERLO?


Chiunque abbia perso il lavoro o che lavorando non riesca a superare la soglia di povertà, nel primo caso verrà erogato il contributo di 600 euro, nel secondo lo stato integrerà fino a raggiungere quota 600. L’importo viene calcolato sulla base del nucleo familiare ma l’aiuto sarà calcolato per ogni membro.

Ad esempio, se una famiglia è composta da due persone, una percepisce un reddito di 400 euro mensile e l’altra non ha alcun guadagno, il primo componente avrà 200 euro per arrivare a quota 600 mentre il secondo avrà contributo pieno e per ogni figlio a carico aumenterà l’importo del sostegno.

ASSEGNO SOCIALE PER LE CASALINGHE, A CHI SPETTA? A QUANTO AMMONTA? DOVE PRESENTARE LA DOMANDA?

Questo aiuto andrà anche ad integrare le pensioni minime, i centri di collocamento offriranno 3 offerte di lavoro adeguate al curriculum, al terzo rifiuto si perde il diritto al reddito.