9 segnali che indicano intolleranza al glutine

La celiachia è talvolta soprannominata killer silenzioso, perché può causare danni cronici in tutto il corpo.

A volte il paziente non è nemmeno a conoscenza delle conseguenze dell’intolleranza al glutine.

Per aiutarvi ho sviluppato una lista di nove sintomi che si possono verificare se si soffre di questo disturbo.

Sei intollerante al glutine o no?

Cos’è l’intolleranza al glutine?

La celiachia, ovvero l’intolleranza al glutine, significa che non si tollera la proteina del glutine che si trova per esempio nel grano, segale e orzo.

Questo provoca l’infiammazione dell’intestino tenue e non assorbe il nutrimento come dovrebbe.

La Svezia è uno dei paesi con più intolleranti al glutine, ma alcuni sostengono che mangiare senza glutine sia solo una moda e che in realtà non ci sono molte persone affette.

Ma il fatto è che il glutine è la tendenza alimentare più forte negli ultimi anni ed è evidente negli scaffali.

Negli ultimi tre anni la Coop ha raddoppiato la sua gamma di prodotti senza glutine, Ica ha lanciato la propria gamma senza glutine e lo scorso anno le vendite di prodotti senza glutine sono aumentate del 21%.

9 segni che sei intollerante al glutine

1. Problema con il tratto gastrointestinale

© brooke.is.balanced / Instagram 

Alcuni dei sintomi più comuni di intolleranza al glutine non trattati sono diarrea, costipazione e gas o flatulenza.

Le persone spesso associano questi sintomi ad altre malattie. E a volte i pazienti vengono diagnosticati erroneamente con la sindrome dell’intestino irritabile (IBS). Gli studi dimostrano che il  10-15%  della popolazione mondiale soffre di IBS. Tuttavia, questa diagnosi può portare le persone con sensibilità al glutine a non ottenere un trattamento adeguato in modo che i sintomi non scompaiano.

2. Cambiamenti di peso inspiegabili

© Dr_apter / Instagram  

L’intolleranza al glutine può portare sia alla perdita di peso che all’aumento di peso senza alcuna ragione ovvia.

Questo accade a causa di processi infiammatori a livello cellulare e disturbi metabolici. In parole povere: quando il rivestimento intestinale si danneggia, ti senti male e hai scarso appetito, che a sua volta porta alla perdita di peso.

3. Mal di testa

Lo sapevi che molti intolleranti al glutine non diagnosticati soffrono del mal di testa giusto?

Il solito di solito si verifica tra 30-60 minuti dopo aver ricevuto la dieta “sbagliata”. Presta attenzione ad esso!

4. Disturbi ormonali

© Dr_apter / Instagram  

Esiste una connessione diretta tra intolleranza al glutine e  disturbi ormonali.   Questi possono verificarsi sotto forma di  cicli mestruali irregolari, improvvisi cambiamenti di peso, PMS e disturbi del sonno. 

Se è intollerante al glutine, può essere migliorato durante la pubertà, la gravidanza e la menopausa. Tieni presente che questi sintomi sono principalmente noti alle donne.

5. Problemi del sistema nervoso centrale

Il glutine può causare infiammazione e irritazione nell’intestino. Di conseguenza, i sintomi della sensibilità al glutine possono includere problemi di concentrazione,  depressione  , ansia, insonnia e  affaticamento. Alcune persone con intolleranza al glutine provano irritazione e la sensazione di perdere facilmente la concentrazione.

Secondo le informazioni di questo  studio, le persone con intolleranza al glutine sono più inclini alle emicranie rispetto ad altre persone.

Le cause del mal di testa possono essere molto diverse. Una persona che non può tollerare il glutine può provare mal di testa 30-60 minuti dopo aver mangiato.

6. Guarda la pelle e le tue unghie

Shutterstock

I problemi della pelle possono essere direttamente correlati all’intolleranza al glutine. Hai prurito e eruzioni cutanee su mani, seno, viso, glutei, gomiti e attaccatura dei capelli?

I disturbi sono spesso associati all’eczema e alla psoriasi, ma in realtà possono essere celiachi della pelle. Un altro sintomo è indebolito e unghie fragili.

Con la dieta priva di glutine, spesso scompaiono dopo circa un anno.

7. ADHD

Un altro disturbo che può essere associato con l’intolleranza al glutine è la sindrome da deficit di attenzione e iperattività, ADHD.

Un importante studio ha scoperto la possibile connettività della flora intestinale con ADHD e forse una dieta priva di glutine può aiutare a ridurre i sintomi.

“Può essere che la flora intestinale possa essere protettiva anche nella vulnerabilità genetica dell’ADHD. Per coloro che sviluppano l’ADHD, i problemi con lo stomaco possono esacerbare i sintomi mentali, dice il ricercatore KI che dirige lo studio, la professoressa Catharina Lavebratt.

8. Cattivi denti

Nel caso dell’intolleranza al glutine, l’assorbimento dei minerali necessari nell’intestino è compromesso.

Questo vale anche per il calcio. Il risultato potrebbe essere problemi con i denti e la cavità orale: smalto ipersensibile, fori e piaghe.

Se ti prendi cura dei tuoi denti, ma noti ancora problemi, la causa potrebbe essere l’intolleranza al glutine.

 

CON QUESTO METODO PUOI SCOPRIRE A QUALI CIBI SEI INTOLLERANTE

9. Carenza di ferro

Carenza di ferro significa che lo strato di ferro del corpo è vuoto ed è nell’intestino quando il ferro viene assorbito.

Pertanto, la celiachia non trattata può causare deficienza di ferro e carenza vitaminica sia nei bambini che negli adulti.

Come trattare la sensibilità al glutine / l’intolleranza al glutine?

© papaya_sunshine / Instagram    © friends_forever_company / Instagram

1. Il medico preleverà un campione di sangue o preleverà un campione di tenue attraverso la gastroscopia.

Prima dell’inchiesta, è necessario includere il glutine nella dieta in quanto ciò contribuirà a evitare risultati errati.

2. Elimina il glutine dalla tua dieta. È in:

Grano
Segale
bulgur
Farina
E in un certo numero di altri alimenti.

Controllare sempre la composizione del prodotto. Quindi scegli prodotti contenenti l’etichetta “senza glutine”.

10 segni che indicano che si dovresti smettere di mangiare glutine immediatamente