10 tratti tipici di genitori tossici che rovinano la vita dei loro figli senza rendersene conto

Gli psicologi e gli specialisti del comportamento dei bambini possono aiutarci a distinguere i bambini ingrati da quelli che sono stati vittime di un’influenza tossica. Ad esempio, gli psicologi clinici Seth Meyers e Preston Ni  spiegano come le azioni dei genitori possono rovinare la vita dei loro figli. D’altro canto, crescere i figli è molto difficile e nessuno ha il diritto di giudicare quando si tratta di un particolare stile genitoriale di qualcuno. Ma c’è una linea molto sottile tra gli errori commessi dai genitori e il comportamento inappropriato dei  genitori tossici. Questo articolo può aiutare a determinare e gestire le situazioni tossiche che sono dannose per la nostra salute.

Bright Side vuole scoprire cosa influenza effettivamente la psiche di un figlio e come gestire i problemi tra genitori e figli.

10. “Abbi paura di me ma amami”.

 

Per i genitori tossici, un attacco emotivo è sinonimo di amore e attenzione. In queste famiglie, i bambini sanno come scoprire in che stato sono i loro genitori dal suono delle chiavi cadute o dal rumore delle orme. Questi bambini vivono in costante paura e apprensione. Questi tipi di genitori tossici spesso si offendono se le loro azioni gentili vengono trattate con sospetto. Dicono, “Ho fatto tutto per te e tu sei così ingrato.”

9. “Devi affrontare i problemi degli adulti ma non hai ancora alcun diritto.”

 

Nelle famiglie tossiche, i genitori condividono le proprie responsabilità con i propri figli. Ad esempio, un bambino crede che sia proprio il loro cattivo comportamento che fa si che il padre consumi alcolici per calmarsi.

Successivamente, i bambini verranno trascinati in scandali per adulti. Gli adolescenti saranno costretti ad ascoltare i reclami dei genitori, ad adattarsi a una “situazione complicata”, a mettersi nei panni dei genitori, aiutare, tollerare e consolare. Sfortunatamente, in questi casi, i bambini non hanno il diritto di esprimere la loro opinione.

8. “Sii il migliore ma non dimenticare che non sei speciale.”

 

I genitori narcisistici si aspettano che i loro figli si esibiscano al più alto livello . Tuttavia, tutti i risultati del bambino sono dati per scontati. I commenti denigratori possono davvero rovinare la vita dei bambini perché li fa crescere credendo che siano sempre una delusione per i loro genitori.

Bambine regine di bellezza: botox, trucco e molta pressione nelle competizioni – portano a questa triste fine

7. “Parla solo con me”

 

I genitori tossici costringono i loro figli a essere sinceri e a volte li fanno anche sentire colpevoli se non vogliono condividere i loro sentimenti. Più tardi, le stesse informazioni vengono usate contro i loro figli. Ci sono 2 modi in cui ciò può accadere:

  • Parenti, vicini e altre persone sono tutti consapevoli di ciò che il bambino ha condiviso con i loro genitori. E i genitori non vedono davvero niente di sbagliato in questo.
  • Un bambino dà ai genitori l’opportunità di rimproverarli o di aggiungere commenti sarcastici.

6. “Sei cattivo quindi non provare nemmeno a diventare migliore.”

 

Più bassa è l’autostima di un bambino, più è facile controllarlo. I genitori tossici discutono fallimenti e difetti del loro bambino e, nella maggior parte dei casi, commentano l’aspetto del loro bambino perché è uno dei soggetti più voluttuosi. Se non ci sono “evidenti difetti”, si limitano a inventarli.

Tali genitori instillano un complesso di inferiorità nei loro figli e non vogliono vedere il loro bambino provare cose nuove e avere successo. I tossici non vogliono avere un figlio di successo che dimostra la loro forza di volontà.

5. “Migliora te stesso e dimentica i tuoi piani per il futuro.”

 

I genitori vogliono che i loro figli abbiano successo, ma a loro non importa come lo faranno. Ad esempio, possono aspettarsi che i loro figli costruiscano una carriera di successo finché non escono di casa.

Un genitore narcisistico si entusiasmerà per i risultati ottenuti dal figlio per soli 2 motivi:

  • Si divertono a vantarsi del loro successo in modo che altri li invidiano.
  • I bambini di successo garantiscono una vita migliore per i genitori.

A volte i genitori ricordano ai bambini che c’è un’enorme distanza tra loro e i loro amati obiettivi.

4. “Segui le mie istruzioni, ma incolpa te stesso se fallisci.”

 

In questo caso, i genitori trattano il loro bambino come un  oggetto : fanno i loro piani e si aspettano che i loro figli seguano. A proposito, non si preoccupano delle conseguenze di avere un tale controllo totale tutto il tempo. Se qualcosa va storto, non è colpa loro.

3. “Vai via ma non lasciarmi solo”.

 

Nelle famiglie sane, i genitori aiutano i loro figli a trasferirsi e a vivere la propria vita. I genitori tossici non vogliono mai lasciare andare i loro figli, ma sottolineano sempre che la casa, i soldi e il cibo appartengono a loro. Qualsiasi opzione o obiezione da parte dei bambini viene ignorata in questi casi.

Cosa vogliono veramente questi genitori? Vogliono che i loro figli obbedienti stiano dalla loro parte!

2. “Accetta il nostro aiuto ma smetti di sfruttarci”.

 

Questi genitori offrono qualcosa che i loro figli possono effettivamente fare a meno, ma un eventuale rifiuto causa risentimento. Un bambino inizia a pensare: “I miei genitori probabilmente vogliono solo un po ‘di compagnia e vogliono sentirsi necessari.” Quindi accettano l’aiuto, ringraziano i genitori e offrono qualcosa in cambio. Ma non c’è un lieto fine perché i genitori ricorderanno sempre ai loro figli quel “favore” che hanno fatto per loro.

I bambini si trasformano in prigionieri:

  • Se rifiutano l’aiuto dei genitori. I bambini sentono che è scortese rifiutare l’offerta di un parente per aiutare.
  • Nel caso in cui accettano l’aiuto dei genitori. I bambini sentono che dovrebbero essere grati ai loro genitori per il loro sostegno e devono essere pronti ad aiutare in qualsiasi momento.

1. “Fidati di me, ma tieni sempre d’occhio”.

Se cerchi di limitare l’accesso al tuo territorio personale, i genitori ti accusano di sfiducia. Anche il tuo appartamento o la tua casa non proteggeranno un bambino adulto poiché questi genitori usano solo le chiavi di scorta. E i loro figli devono sempre rispondere a tutte le domande: “Perché non hai lavato quella tazza?” O “Perché hai sprecato soldi con quella spazzatura?” Questi genitori non hanno rispetto per le vite e le decisioni personali dei loro figli.

Come gestire un genitore tossico?

È piuttosto difficile liberarsi di un’atmosfera tossica, anche per gli adulti! Tuttavia, gli specialisti hanno messo a punto alcuni suggerimenti che possono aiutarci a proteggere i nostri confini personali e salvare una relazione. In primo luogo, dobbiamo realizzare i seguenti fatti:

  • Non possiamo cambiare il passato.
  • Una relazione tossica è come una malattia cronica – è quasi impossibile curarla, quindi devi cercare di evitare qualsiasi complicazione.

Le raccomandazioni si basano sulla comprensione che ogni persona ha i propri diritti e bisogni di cui non dovrebbero vergognarsi. Hai il diritto di:

  • Vivi nella tua stessa casa e hai le tue regole.
  • Non prendere parte alla risoluzione dei problemi di altri parenti.
  • Limita l’accesso al tuo territorio.
  • Ottieni la tua esperienza e ignora i tuoi genitori quando dicono “lo so meglio”.
  • Gestisci le tue risorse: denaro, tempo e impegno.
  • Scegli i tuoi interessi personali su quelli dei tuoi genitori.

Dobbiamo ricordare: queste regole sono rilevanti per entrambe le “parti”. I bambini non dovrebbero tagliare i loro genitori fuori dalla loro vita e dare per scontato il loro aiuto.

BrightSide.me