Voi avete sempre freddo e gli altri no? Ecco spiegato il perché!

Vi capita mai di avere freddo più degli altri? Vi capita di avere brividi per il corpo mentre gli altri sembrano stare bene? Vi è capitato mai di sentirvi diversi dalle altre persone in fatto di percezione del freddo? In questo articolo vedremo alcuni motivi che vi portano ad avere più freddo.

Mani e piedi congelati sono una condizione che non si deve sottovalutare, capire come, quando e perché accade porta a una facile soluzione del problema.

Cattiva circolazione: i brividi di freddo possono dipendere da una cattiva circolazione del sangue, in particolare mani e piedi ne risentono e si congelano dopo una breve esposizione a basse temperature. Anche il fumo influenza la circolazione, i freddolosi dovrebbero abbandonare il vizio.

Eccessiva magrezze: avere un corpo esile non è salutare. In assenza di grasso sottocutaneo si è più suscettibili al freddo, il corpo non dispone dell’arma principale di difesa.

Carenza di ferro: questo elemento consente ai globuli rossi di trasportare i nutrienti, l’ossigeno e il calore in tutte le parti del corpo. Provate a seguire una dieta più ricca di ferro.


Metabolismo lento: si può avere freddo a causa di un cattivo funzionamento della tiroide. Questa ghiandola tra i vari ormoni produce tiroxina, fondamentale nella regolazione del metabolismo, se viene prodotta in quantità ridotta rispetto al normale, si ha una maggiore intolleranza al freddo.

Disidratazione: l’acqua serve a regolare la temperatura del corpo. L’ideale sarebbe bere almeno otto bicchieri al giorno.

Insonnia: se non ci si concede un riposo adeguato, il sistema immunitario come quello ormonale, vengono danneggiati. Se non dormite abbastanza il meccanismo cerebrale che regola la temperatura del corpo non funziona bene.

Sesso femminile: rispetto a quello maschile, il corpo di una donna concentra calore in prossimità degli organi vitali sottraendone ad altri parti, come mani e piedi. Se avete freddo può semplicemente essere dovuto al fatto che siete donne.

Fonte: http://www.curioctopus.it/