Vacanze in Toscana? Ecco i tour di Firenze che non puoi perderti

L’Italia è uno dei Paesi più belli al mondo dove viaggiare. Affascinanti città d’arte, antichi borghi medievali, paradiso per gli escursionisti, mare da sogno e cucina sublime: non a caso, è il Paese che può vantare il maggior numero di siti Unesco a livello mondiale. La Toscana riesce a riassumere in modo perfetto la poesia del Bel Paese. Tra tutte le attrazioni di maggiore interesse spicca Firenze, culla del Rinascimento italiano e città natale di Dante Alighieri. A seguire le informazioni più importanti da conoscere per organizzare un tour a Firenze.

Luoghi da non perdere per degustare le prelibatezze della Toscana e di Firenze

Una delle tappe da non perdere durante la visita di Firenze è la valle del Chianti, dove si ha l’opportunità di degustare le prelibatezze della cucina tipica toscana, oltre ad assaggiare uno dei vini più famosi al mondo (soprannominato l’oro di Bacco). Un altro luogo da visitare assolutamente per conoscere i piatti tipici della cucina fiorentina è il Mercato centrale di Firenze. Per gli amanti dello street food si consiglia di provare il Lampredotto, la merenda per eccellenza dei fiorentini. Impossibile poi non citare la Ribollita, la zuppa preparata con borlotti, fagioli cannellini, verza, cavolo nero e cappuccio. E se tutti conoscono la Bistecca alla fiorentina, sono in pochi a sapere che un altro piatto tipico di Firenze – il peposo alla fornacinadetto – è stato inventato secondo la tradizione popolare dallo stesso Filippo Brunelleschi (l’artista a cui si deve la creazione della cupola di Santa Maria del Fiore).

Tour Firenze da non perdere

1) Tour del Chianti di mezza giornata

Partendo dalla città di Firenze, il Tour del Chianti di mezza giornata offre ai turisti la possibilità di visitare la valle del Chianti di pomeriggio. Prevista la degustazione di vino e un tour delle principali cantine storiche dell’area, oltre a una visita guidata all’interno di un’importante azienda vinicola. Oltre al vino, c’è anche l’opportunità di gustare alcuni prodotti tipici locali della cucina fiorentina e toscana. Il tour si conclude con la visita al borgo Castellina in Chianti.

2) I segreti di Firenze

Insieme a Roma, Firenze è la città d’arte per eccellenza dell’Italia. Qui hanno vissuto artisti del calibro di Michelangelo, Donatello, Masaccio e Brunelleschi, senza dimenticare Lorenzo il Magnifico. Per chi è interessato a un tour di Firenze in cui esperte visite guidate riescono a descrivere la città in modo originale e unico rispetto a qualsiasi guida turistica, il consiglio è di prendere parte a “I segreti di Firenze”: un pomeriggio intero tra le vie del capoluogo alla scoperta di misteri, leggende e segreti.

3) Galleria dell’Accademia

Il tour guidato alla Galleria dell’Accademia di Firenze consente di ammirare alcune delle opere d’arte più celebri conservate nel capoluogo toscano. L’attrazione principale è rappresentata senz’altro dalla statua del David di Michelangelo, simbolo della Repubblica fiorentina. La durata del tour è stimata tra i 60 e 75 minuti, durante i quali una guida esperta descriverà con dovizia di particolari uno dei monumenti simbolo della Repubblica di Firenze del Cinquecento.

4) Tour panoramico in vespa

Tra i tour di Firenze consigliati per chi non ha mai visitato la città di Dante Alighieri c’è quello che prevede il viaggio panoramico in vespa. Nello spazio di tre ore il turista ha modo di raggiungere le tappe più scenografiche della città, incluso Piazzale Michelangelo, il punto panoramico più famoso del capoluogo fiorentino. Un’altra fermata scenografica da non perdere è quella in prossimità della Chiesa di San Miniato, dove accanto sorge uno storico cimitero.

5) Firenze in bicicletta

In molti concordano sul fatto che la bici possa diventare il mezzo di mobilità per eccellenza nei prossimi anni. Una cosa è certa: visitare Firenze in bicicletta regala emozioni particolari per chi ne ha l’opportunità. Il tour dura due ore e prevede l’attraversamento dei luoghi più rappresentativi della culla del Rinascimento, tra cui la Galleria degli Uffizi, Ponte Vecchio e Palazzo Pitti. Nel caso dovesse piovere, l’organizzazione del tour prevede la consegna di eleganti ponchi.

Cos’altro fare e vedere a Firenze

Oltre alla Galleria dell’Accademia, non si può lasciare Firenze senza prima aver visto la Galleria degli Uffizi, uno dei musei più famosi al mondo. Lo stesso discorso vale per la Cappella Brancacci, realizzata da un allora giovanissimo Masaccio, custodita all’interno della Chiesa di Santa Maria del Carmine.

Un ultimo luogo di interesse da visitare assolutamente è la Basilica di Santa Croce, dove sono custodite le spoglie di personaggi che hanno offerto uno straordinario contributo alla storia italiana: da Dante Alighieri a Galileo Galilei, ma anche Antonio Canova e Ugo Foscolo. Se poi il tempo a propria disposizione lo consente, il consiglio è di concedersi un’escursione a Montepulciano, borgo che deve la sua fama all’estero per la produzione del vino Nobile. Montepulciano merita però una visita anche per il suggestivo centro storico.

Su Piazza Grande si affacciano diversi palazzi rinascimentali che sembrano essere stati trasferiti qui direttamente dalla città di Firenze. Tra questi si annoverano il Palazzo comunale, il Palazzo Contucci e il Palazzo del Capitano del Popolo. Sempre a Montepulciano, poco dopo fuori le mura, si trova la chiesa di San Biagio, un autentico capolavoro realizzato dall’artista Antonio da Sangallo.

Consiglio: tra i tour di Firenze che potete scegliere dall’ampia selezione del portale My Tours c’è anche “Scuola di cucina: dal mercato alla tavola”, che offre l’opportunità in 4 ore di imparare a cucinare alcuni dei piatti tipici della cucina fiorentina grazie ai consigli di un vero chef.