Un pratico rimedio invernale dal gusto gradevole e dal bellissimo aroma è quello a base di mandarino.
A base di vitamine, sali minerali e antiossidanti, il mandarino, come gli agrumi in generale, ha proprietà benefiche che non si limitano solo alla polpa ma arrivano fino alla buccia che solitamente si getta via ignorandone i numerosi benefici.
 La presenza di limonane nella buccia del mandarino è un ottimo alleato per la profumazione degli ambienti come per la realizzazione di prodotti cosmetici però si può usare la buccia in un altro modo molto interessante per la nostra salute, basta essiccarla prima.
Ecco come fare:
rimuovete e lavate la buccia del mandarino, meglio se biologico, per essiccarla potete sistemarla accanto al termosifone o dentro il forno a bassa temperatura. Tritatela finemente e conservatela essiccata in un barattolo a chiusura ermetica per diversi mesi in un luogo fresco e al riparo dalla luce.
Potrete usarla come coadiuvante nel trattamento della tosse:
versatene due cucchiai all’interno di una tazza d’acqua calda, trasferite il contenuto in un barattolo di vetro chiuso ermeticamente e lasciate riposare una settimana in un luogo fresco e asciutto.
Filtrate e diluite 20 gocce dell’estratto ottenuto in un bicchiere d’acqua, assumete la tisana prima di andare a dormire fino ad un massimo di tre volte al giorno.
Contro il raffreddore e congestione nasale:
basta introdurre le bucce essiccate e tagliate a striscioline dentro un recipiente di acqua bollente e respirate i vapori per massimo 10 minuti.