Uomo subisce una violenza inaudita – Con mezzo cranio sfondato è in lotta per la vita – Ma ciò che lascia indignati è la condanna dell’aggressore

Mi piace pensare che viviamo in un mondo meraviglioso, in cui ci sono sia cose buone che cattiva e la giustizia è servita a coloro che sbagliano.

Sfortunatamente, come tutti sappiamo, raramente è così.

Un padre di due figli è stato lasciato con il “cervello sfondato” e mezzo teschio a seguito di un violento assalto a New York City. Ciò che lascia terrorizzati è la condanna, secondo i rapporti il ​​suo aggressore ha scontato solo due mesi di carcere.

Il 32enne Steven Augustine è stato attaccato a maggio 2018 e picchiato con una mazza da baseball. Ormai è passato più di un anno dall’incidente e sta ancora combattendo per la sua vita.

Lesioni atroci

Secondo i rapporti, Steve ha bisogno di un teschio di plastica montato per proteggere il suo cervello. La mazza ha frantumato la parte sinistra del cranio, il che significa che doveva essere rimosso. Momentaneamente risulta paralizzato per i troppi danni subiti.

Il 32enne è stato messo in coma e ora soffre di “sindrome del cervello sommerso“. A far arrabbiare tutti, tuttavia, è il suo aggressore, Charles Miles, che è stato accusato solo di un reato dopo essersi dichiarato colpevole di tale aggressione. Ha scontato solo 72 giorni dalla sua pena detentiva di 365 giorni.

I medici hanno affermato che le lesioni di Steven siano coerenti con il trauma della forza contundente, ma gli avvocati hanno sostenuto che Miles ha dato un pugno a Steven solo una volta. Dicono che la ferita al cranio sia stata causata dalla caduta all’indietro e dal colpire ferocemente la testa a terra.

Il procuratore distrettuale della contea di Ulster, Holley Carnright, ha dichiarato alla ABC 7 News : “Le ferite al suo viso erano coerenti con un singolo pugno, la frattura del cranio era coerente con una caduta all’indietro”.

indignazione

La mamma di Steven, tuttavia, rifiuta di accettare che le sue ferite siano state causate da un singolo pugno.

“Il danno che è stato fatto non può essere avvenuto dopo un pugno. ha lasciato il lato della testa in frantumi insieme alle altre lesioni del cranio in tutta la testa e il viso, oltre a molteplici sanguinamenti al cervello.

“A Charles Miles è stata data una condanna che mi lascia indignata, voglio giustizia per mio figlio che sta combattendo ogni singolo giorno per la sua vita. Steven era un ragazzo felice e amante del divertimento che adorava il suo lavoro di chef: lavorava a turni di 12 ore ma sempre con un sorriso che rallegrava le mie giornata.

“Amava i suoi figli e la sua famiglia più di ogni altra cosa al mondo e vederlo ora, gravemente danneggiato, è devastante. Ho il cuore spezzato – mio figlio è in uno stato inconcepibile. “

In effetti, sembra certamente che Miles sia stato “fortunato” con la misera condanna. La vita di Steven è stata cambiata per sempre, e questa è la vera tragedia in tutto questo.

Stiamo inviando tutte le nostre preghiere a Steven ed alla sua famiglia.

Condividi questo articolo se vuoi augurargli bene con la sua guarigione.