Una storia orribile, donna lasciata in fin di vita durante una vacanza nella Repubblica Dominicana

Quando Tammy Lawrence-Daley andò in vacanza con suo marito e le migliori amiche della coppia, si aspettava di potersi rilassare e godere di tutto ciò che il suo resort all-inclusive aveva da offrire. Invece, si trovò a combattere per la sua vita.

Ora, sta condividendo i dettagli terrificanti dell’attacco traumatico.

Avvertenza: alcune delle foto potrebbero essere angoscianti.

“Come spieghi ai tuoi figli che sei stato quasi uccisa da un estraneo casuale e come guardi negli occhi dei tuoi figli mentre guardano il tuo volto malconcio dicendogli: “Sto bene, starò bene?”, ha scritto Lawrence-Daley in un post emotivo su Facebook .

(Facebook / Tammy Lawrence-Daley )

Alla fine di gennaio, le due coppie hanno fatto un viaggio nella Repubblica Dominicana. Attendevano con ansia una vacanza di una settimana, ma la seconda notte le cose hanno preso una piega tragica.

Dopo una notte di divertimento, la coppia è tornata nelle loro camere intorno alle 22.30. Lawrence-Daley ha tentato di ordinare il servizio in camera, ma non ha avuto successo, così ha deciso di andare al salone del resort per un po ‘di cibo.

“Ho finito per scavalcare la lounge nel nostro edificio, e ho optato per andare nella lounge del prossimo edificio, che era sulla spiaggia. Pensavo di poter avere qualche foto della luna sull’acqua, ma non l’ho mai fatto in spiaggia. “

(Facebook / Tammy Lawrence-Daley )

Mentre la madre di due camminava tra gli edifici notò che il corridoio era “stranamente silenzioso”, ma non si preoccupò più di tanto..

“Ho fatto circa 10 passi”, ha scritto. “È stato allora che l’ho sentito. Passi pesanti … uno, due, tre, quattro, poi hanno accelerato, e poi prima che potessi reagire sono stato presa da dietro e immediatamente immobilizzata. “

(Facebook / Tammy Lawrence-Daley )

Lawrence-Daley è stata brutalmente attaccata. Trascorse le otto ore successive in quello che lei chiamava “buco”.

“Lo chiamo un buco perché è quello che sembrava quando ero dentro”, ha spiegato a People . “Non potrei andare da nessuna parte. Non potevo alzarmi e non riuscivo a trovare la via d’uscita … Non avevo idea di dove fossi. Tutto quello che sapevo era che ero in questo buco praticamente sepolta viva. “

Mentre Lawrence-Daley è stata picchiata, presa a calci, strangolata e forse sessualmente aggredita, suo marito e i suoi amici fecero il possibile per trovarla. Presumibilmente il personale del resort non è stato di aiuto nel cercare Lawrence-Daley.

È stata scoperta il mattino successivo dopo aver sentito delle voci provenienti dal piano sopra di lei ed ha potuto urlare aiuto.

Lawrence-Daley ha avuto un naso rotto, una mano fratturata e una perdita dell’udito parziale in uno dei suoi orecchi.

“Quest’uomo pensava che mi avesse ucciso, ma ha fallito. È ancora là fuori, un predatore, in attesa della sua prossima vittima. Solo la prossima donna potrebbe non essere così fortunata. Per favore, per favore non camminare da sola. Questi attacchi stanno accadendo troppo spesso e i criminali NON vengono perseguiti anche se vengono trovate prove. Le vittime non vengono risarcite per problemi medici o di dolore e sofferenza, e le località non sono ritenute responsabili “.

Secondo People, Lawrence-Daley è tornata lentamente al lavoro, anche se trova che se a causa di forti giramenti di testa è costretta a camminare con le stampelle. Crede anche che nulla verrà mai dal suo caso a causa della mancanza di prove, di diverse procedure legali nei Caraibi e della possibilità che lei debba tornare sull’isola per testimoniare.

Quello che è successo a Tammy Lawrence-Daley è assolutamente orribile, e sarà disgustoso se la persona che l’ha fatto non venga catturata.

Condividi questo articolo per avvisare gli altri dei potenziali pericoli insiti nel camminare da soli e ottenere giustizia per Tammy!