Una grande storia d’amore: dopo 71 anni passati insieme muoiono lo stesso giorno

Herbert e Marilyn DeLaigle erano sposati da 71 anni, avevano sei figli e avevano 16 nipoti, 25 pronipoti e tre pronipoti. La loro storia, tuttavia, ha un ulteriore elemento che la rende straordinaria: sono  morti a sole 12 ore di distanza il 12 luglio.

Quello di Herbert e Marilyn è uno dei molti casi documentati in cui, dopo la morte di uno dei membri della coppia, l’altro segue ore o giorni a parte.

Hebert e Marilyn DeLaigle a 70 anni di matrimonio

Secondo gli esperti, la mancanza di aspettative per il futuro, la dipendenza e la solitudine che affrontano dopo la perdita del loro partner per così tanto tempo, fanno sì che il cervello non si sforzi più di continuare a vivere.

Herbert DeLaigle, 94 anni, e Marilyn Frances DeLaigle , 88 anni, si sono incontrati a Waynesboro, in Georgia, 72 anni fa in una caffetteria di proprietà della sua famiglia. Come ha dichiarato in un’intervista durante la celebrazione dei suoi 70 anni di matrimonio, Herbert aveva visto la giovane donna diverse volte al White Way Cafe, fino a quando non ha osato chiederle se sarebbe uscito con lui; Il suo primo appuntamento è andato al cinema.

Herbert e Marilyn DeLaigle in gioventù

Il Dr. Matthew Lorber, del Lenox Hill Hospital di New York, ha spiegato che lo shock emotivo causato da notizie come la morte di un compagno di vita potrebbe portare a un indebolimento del cuore fino a raggiungere quello che è noto come Sindrome del cuore spezzato, durante la quale vi è un aumento degli ormoni dello stress che potrebbero essere confusi con il dolore di un infarto.

Esteban Cañamares, uno psicologo clinico adulto, crede che quando una persona dipende fortemente da un’altra e muore, “il cervello non vuole continuare a lottare per continuare a vivere e il corpo cade in preda a qualsiasi malattia”. Le ragioni della morte sono psicologiche e fisiologiche.

Tra gli ultimi casi noti di coppie che muoiono lo stesso giorno c’è quello degli inglesi Frank e Joyce Dodd, rispettivamente 96 e 97. Sono morti l’8 aprile 2017 nello stesso ospedale, a sole 14 ore di distanza; nelle loro ultime ore hanno avuto la possibilità di condividere i letti adiacenti per tenersi per mano.

mani di due anziani uniti

Nel maggio di quest’anno in California, Clair e Jeanne Vance, 75 e 70 anni, sono morti a distanza di pochi minuti, lui in ospedale e lei a casa perché Clair è stata ricoverata in ospedale a causa di una forte influenza che non permetteva visite ; avevano appena festeggiato 45 anni di matrimonio.

Gli spagnoli Gustavo Bueno, 91 anni e Carmen Sánchez, 95 anni, sono morti a 48 ore di distanza nell’agosto 2016. Il filosofo era vedovo e solo due giorni dopo è morto di una malattia di cui soffriva da mesi.