Una foto innocente postata sui social, scatena un mare di polemiche

Fu una decisione presa in una frazione di secondo, quella che realizzò Marie Bekki che, oltre ad essere elogiata, ha dovuto subire un mare di critiche anni dopo aver postato quella foto sui social.

Quattro anni fa, una mamma di York, in Pennsylvania, ha dato da mangiare a suo figlio attraverso una recinzione e la foto – di cui è immensamente orgogliosa – è stata recentemente ricircolata online .

Stava partecipando a una partita di softball quando suo figlio iniziò a piangere. 

Cercò di calmarlo come poteva, cantando e sussurandogli parole dolci ma non aveva funzionato, la babysitter non era riuscita a calmarlo, quindi Marie, decise di allattarlo .

Un amico divertito ha catturato l’immagine, che è stata condivisa di nuovo il mese scorso.

Molte mamme hanno applaudito Bekki per aver fatto quel gesto amorevole.

“Lo adoro sul serio!!! Fai quello che devi fare per sfamare tuo figlio !!!” uno ha scritto.

“Vai mamma!” incoraggiato qualcun altro. “Fanculo le persone che non capiscono!”

E molte persone non capivano e lasciavano commenti di ogni genere.

“Chiamami haters, ma allattare un bambino attraverso una recinzione sporca che sembra abbastanza grande da poter bere da una bottiglia o un bicchiere è semplicemente strano”, scrisse un critico.

“Questo è semplicemente vergognoso” un altro scrive.

“Se vuoi mostrare che l’allattamento al seno è qualcosa di naturale, prova ad agire normalmente. Lo hai fatto per catturare l’attenzione, l’hai pubblicato su Facebook per attenzione”, ha scritto qualcun altro.

Quindi Bekki, ha deciso di affrontare le critiche frontalmente e ha scritto:

“Per gli haters:

Aveva solo un anno

Ha iniziato a camminare a 8 mesi

La persona in piedi dietro di lui è la sua baby sitter

Stavo per giocare a baseball. Quindi non potevo andare a prenderlo ed era pericoloso portarlo in giro.

La recinzione era oltre 3 metri … Quindi non potevano passare il bambino attraverso la recinzione, per me è stato un atto d’amore spontaneo e naturale, pensate di me ciò che volete.

E voi, cosa ne pensate?